Utente 421XXX
Salve ho 40 anni , da circa una settimana dopo avere avuto piu'rapporti molto prolungati con il mio partner (circa 5 o 6 in due giorni )ho iniziato a riscontrare delle tracce di sangue nello sperma . Pensavo che fosse una cosa passeggera , purtoppo dopo una settimana lo sperma è diventato marroncino chiaro.Cosa devo fare , c' e da preoccuparsi?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,il sintoma emospermia può essere l'espressione di uno stato infiammatorio della prostata e delle vescicole seminali (entrambe preposte alla produzione del liquido seminale),pregresso o favorito dalla frequenza e durata dei rapporti sessuali cui si riferisce.Ne approfitti per rivolgersi ad un andrologo per un inquadramento diagnostico terapeutico del caso.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Concordo assolutamente con il collega.
[#3] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Con grossa probabilità lei ha una prostatite acuta, frequentemente espressa dalla emospermia.
Deve rivolgersi ad un urologo che saprà indicarle le opportune indagini da eseguire a completamento della visita che le farà e successivamente verrà istituita una terapia farmacologica.
Cordiali saluti,
dott Daniele Masala.
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
per tranquillizzarla le dico subito che il suo problema generalmente non nasconde una patologia grave . Generalmente all'origine di una emospermia vi è una infiammazione delle vie uro-seminale e/o un problema vascolare. E' giunto il momento , se non ancora fatto, di consultare un esperto andrologo.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org



[#5] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
i sintomi effettivamente fanno pensare ad una prostatovescicolite
le consiglio una valutazione urologica per una diagnostica e terapia adeguata