Utente 168XXX
Buongiorno,
a mio marito (29 anni) sono state diagnosticate nel 2008 cisti dell'epididimo bilaterali di diametro 1.5 cm a dx e 2,1 cm a sx. Normale pervietà delle vene spermatiche. No varicocele, no idrocele. L'indicazione ricevuta dall'urologo all'epoca era stata: non effettuare nessuna terapia e controllare 1 volta all'anno.
Mio marito lamenta dolore soprattutto quando passa molte ore seduto.
Da qualche mese abbiamo iniziato a cercare una gravidanza che purtoppo non arriva.
Eseguiti i controlli di routine tra cui lo spermiogramma che ha dato,purtroppo, esito disastroso.
Le mie domande sono:
1- E' possibile/verosimile che le cisti siano la causa di questa situazione disastrosa?
2- Vista l'età di mio marito, è un'utopia pensare che, una volta individuata la causa e risolta (ammesso che si riesca a farlo), il liquido seminale ritorni nella norma e permetta una gravidanza naturale oppure l'unica speranza per avere un bambino rimane la fecondazione assistita
3- Le cisti dell'epididimo possono essere trattate solo chiururgicamente oppure esistono altri tipi di terapia? Quali sono i rischi di un eventuale intervento chirurgico?
riporto l'esito dello spermigramma:

CARATTERI GENERALI
Periodo astinenza 3 gg
Volume 4 ml (parametro da 2 a 5)
Coaguli assenti
Il campione fluidifica normalmente entro i 20 minuti Ph 8 (parametro da 7.2 a 8) Viscosita' normale
Lunghezza filamento 0 cm
Numero spermatozoi 40,2 milioni/ml (parametro > 20)
Num spermatozoi nell'eiaculato 160 milioni (parametro > 40)
Leucociti 266 migliaia/ml parametro (< 1000)
Emazie assenti
Granuli assenti
Cellule di sfaldamento assenti
Vitalita' 45 * (parametro da 75 a 100)

MOTILITA'
Progressiva rapida a 60 min 2% * (parametro da 25 a 100)
Motilita' progressiva totale a 60 min 14% * (parametro da 50 a 100)

MORFOLOGIA
Macrocefali 10%
Microcefali 4%
Testa vacuolata 4%
Anomalie dell'acrosoma 32%
Teste allungate 28%
Teste doppie 0
Immaturi 20%
Coda arrotolata 0
Coda doppia 0
Forme tipiche 0 * (parametro 14-100)
Forme atipiche 100%

Conclusioni diagnostiche: Astenozoospermia Teratozoospermia

grazie in anticipo
cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara Signora,quanto riferito accade nei casi in cui un urologo si limita a considerare l'apparato genitale in maniera parziale (cisti) e non prende in considerazione l'aspetto funzionale (spermatogenesi).A questo punto conviene rifarsi ad una diagnosi andrologica rigorosa che ottimizzi un quadro seminale che non mi sembra cosi compromesso da far precipitare la strategia terapeutica verso una fecondazione assistita.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 168XXX

Iscritto dal 2010
Gentilissimo Dottor Izzo,
la ringrazio per la sua celere risposta. L'approccio dell'urologo mi era sembrato in effetti parziale e superficiale soprattutto perchè non fu prescritto nemmeno uno spermiogramma.
Abbiamo fissato la visita da un andrologo ma considerando l'esperienza che abbiamo avuto sto cercando di documentarmi il più possibile sull'argomento in modo da approcciare il problema nella maniera corretta.
Sapere che il quadro seminale non così gravemente compromesso come credevo mi da sollievo e speranza.
grazie ancora