Utente 179XXX
Salve sono un ragazzo di 22 anni e da circa una settimana ho notato apparire in modo drasticamente veloce (da un giorno all'altro) un gonfiore che ingenuamente ho scambiato per una cisti sull'asta del pene..
si trova sulla parte destra dell'asta ed ha un diametro di circa 1cm, aumenta di volume durante l'erezione ed è di forma irregolare e variabile.
Allarmato dalla situazione ho subito prenotato una visita andrologica/urologica in un consultorio, il medico non ha eseguito una diagnosi approfondita ma ha subito affermato che si trattasse di un ingrossamento di un nodo linfatico (non ha detto proprio cosi ma non ricordo il termine) a causa di un infezione e infatti mi ha prescritto dello sporanox in capsule e del canesten crema.. devo ammettere che sono un po scettico verso lo sporanox (anche il medico non sembrava molto convinto dato che ha piu volte ripetuto che se avevo problemi con il farmaco dovevo ricontattarlo subito)e infatti non lo sto utilizzando, il canesten mi sta aiutando con la micosi del glande (ho dei puntini rossi e delle chiazze piu chiare di colore biancastro che si vedono solo in certi momenti ma comunque non ho praticamente mai pruriti ne dolore ne altro)..
la cosa che mi spaventa di piu è questo rigonfiamento appunto.. se lo stringo tra le dita mi irradia una sensazione di dolore verso il testicolo adiacente.. cosa posso fare per stare piu tranquillo?
ringrazio a prescindere per le risposte!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
francamente è molto difficle fare una diagnosi in vcampo in cui la visone diretta è indispensabile. Non stringa quel rigonfiamento e senta di nuovo il collega, non esitando ad insistere.