Utente 179XXX
Salve,
sono un ragazzo di 23 anni, ieri sera ho praticato una masturbazione un po troppo violenta e questa mattina mi sono svegliato con la pelle del pene gonfia,il glande sembra normale ma il prepuzio e la parte subito dopo no. Non da prurito ne dolore ma fastidio. Sembra come se si fosse rotto un capillare o una vena ed il gonfiore sia dovuto dal sangue, ma macchie tipo ematomi non li vedo, magari solo colorito leggermente più scuro. Non ho provato a vedere la situazione a pene eretto perchè ho paura di complicare la situazione.
Ho provato a fare degli impacchi con ghiaccio, ma non vedo grossi miglioramenti.
Il gonfiore passerà col tempo o è il caso di andare in pronto soccorso?
Devo continuare con il ghiaccio o sarebbe meglio evitare?
Grazie per l'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,da questa postazione mediatica penserei ad un difficoltoso ritorno linfatico,favorito da una non perfetta evaginazione del prepuzio sul glande (scappellamento).In tal caso non faccia nulla ma consulti un andrologo per far si' che il fenomeno non si ripeta.Cordialita'.