Utente 170XXX
Salve gentili dottori,
cercherò di riassumere brevente il mio quesito.
Premetto che soffro di ipotiroidismo autoimmune in cura con Eutirox, sono una ragazza di 24 anni obesa(86kg per 1.62)ed in famiglia ci sono 2 casi su 5 di infarti in età giovanile.
Da qualche mese, accuso una continua tachicardia: il mio battito è di norma a riposo sugli 80/85 al minuto,ho riscontrato inoltre il fatto che dopo uno sforzo(anche solo 10 min di camminata) il mio battito accellera e si stabilizza dopo molto tempo(più di mezzora).
Recatami da un cardiologo per visita, ecg ed ecocardiogramma in seguito ad alcuni dolori al petto, mi è stato riscontrata un'insufficenza alla valvola mitrale ed uno scollamento pericardico.Per quanto riguarda la tachicardia invece, dopo aver accertato che essa non dipende ne dal dosaggio ormonale di eutirox, ne da una leggera anemia, mi è stata consigliata dal cardiologo una leggera dose di betabloccanti.Da ''ignorante''ho chiesto allo specialista se ci fosse connessione tra l'obesità e la tachicardia(pensando al fatto che un cuore ''carico''di 20/30kg in più si affatichi di più) e mi è stato risposto che non è cosi', altrimenti''ogni obeso dovrebbe essere tachicardico''. E' corretto o meno?
Inoltre, lo scollamento quali conseguenze potrebbe recare?Ed è giusto che a 24 anni debba prendere dei betabloccanti?E se si, potrebbe essere una cosa temporanea o no?
Premetto che non avevo mai accusato tachicardia prima di scoprire l'ipotiroidismo e che proprio per questo fastidio il dosaggio mi è stato abbassato a 50mg(il minimo per la mia situazione).Ma la tachicardia continua!
Spero di essere stata chiara e poco prolissa.
Grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Gentile signorina, lei ha più di un motivo per essere tachicardia: la terapia con Eutirox che di per se' tachicardizza, ed il sovrappeso.
La sua Massa corporea va nutrita dal suo cuore, che non è aumentato di volume di pari passo con il suo peso. Ecco perché è tachicardica ed ecco perché se cammina si tachicardizza più di una persona di peso normale, così come il rientro ad una frequenza normale.
Se riuscisse a calare di peso la frequenza cariaca le si ridurre di pari passo ? La prescrizione di beta bloccanti è molto indicata in pazienti in trattamento con Eutirox. Cordialità.
Cecchini
www.cecchinicuore.org