Utente 181XXX
Salve sono un ragazzo di 18 anni è sono affetto da iperidrosi palmare e plantare, ma soprattutto la più fastidiosa è l'iperidrosi palmare, ho cercato di informarmi il più possibile su internet e sono interessato a sottopormi all'intervento di simpatectomia endoscopica toracica, ma non ho ben capito quali sono gli effetti collaterali che può causare l'intervento in quanto sul web se ne trovano di svariati, ho chiesto aiuto al mio medico curante ma si è limitato adirmi che devo restare più calmo. Inoltre in un video il Dott. Matteo Incarbone diceva che non ci sono effetti negativi neanche l'iperidrosi compensatoria nell'intervento per curare l'iperidrosi palmare quindi rimuovendo il T2 (correggetemi se sbaglio) ora io vi chiedo: Quali sono i possibili effetti collaterali dell'intervento per quanto riguarda l'iperdrosi palmare? e se e possibile fare l'intervento mutualistico o privato e nel caso di intervento privato quanto potrebbe venire a costare?
Grazie.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Francesco Inzirillo
36% attività
0% attualità
12% socialità
SONDALO (SO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Gentile utente
In realtà un effetto collaterale descritto è quello della iperidrosi compensatoria ovvero la comparsa di sudorazione in altre sedi del corpo (es. dorso o faccia anteriore delle cosce). C'è da dire che con le sezioni minime del nervo (appunto a livello di T2) tale rischio è molto minore rispetto alle sezioni più estese. Tuttavia anche quando la sudorazione compensatoria dovesse verificarsi questa è nella stragrande maggioranza dei casi lieve e definita non fastidiosa.
Solo in casi episodici è importante.. ma in questi casi bisogna verificare che tipo dio sezione del nervo è stata effettuata.
Altri effetti negativi dell'intervento possono essere lagati ad alcune anomalie anatomiche che sono rare ma esistenti e che possono rendersi responsabili di un risultato parziale dell'intervento.
L'intervento lo si può effettuare benissimo con il sistema sanitario nazionale senza spendere soldi e con un ricovero minimo di due giorni.
[#2] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2010
Dott. Inzirillo la ringrazio per la risposta mi è stato di grande aiuto.
[#3] dopo  
Dr. Claudio Andreetti
40% attività
12% attualità
16% socialità
AREZZO (AR)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Andrea la simpaticectomia è l'unica reale possibilità per l'iperidrosi palmare!così come l'unico reale rischio è rappresentato dal fenomeno da te citato ovvero la sudorazione compensatoria.fenomeno infrequente e spesso transitorio o associato ad alte temperature climatiche peró sicuramente da non sottovalutare.inoltre del tutto imprevedibile per il chirurgo di riferimento..quindi se il problema legato alla sudorazione delle mani ti porta a situazioni di disagio costante il mio consiglio è di sottoporti alla procedura sicura e ripeto unica possibilità.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio per la risposta Dr. Andreetti
[#5] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2010
Dato che soffro anche di iperidrosi plantare, mi spaventa il fatto che possa proprio accentuarsi a causa della sudorazione compensatoria. Per questo vi chiedo se è più probabile che la sudorazione compensatoria colpisca una parte del corpo gia soggetta a sudorazione o è del tutto casuale?
[#6] dopo  
Dr. Francesco Inzirillo
36% attività
0% attualità
12% socialità
SONDALO (SO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
A dire il vero in base alla mia esperienza ho notato che spesso la sudorazione ai piedi diminuisce.
In teoria non dovrebbe esserci alcun collegamento con l'intervento eseguito ma molto probabilmente la risoluzione del problema palmare/ascellare riduce l'elemento ansia in generale e quindi la componente ansiogena della sudorazione in generale.
[#7] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio per la sua risposta Dr. Inzirillo. Sa magari consigliarmi una buona clinica dove posso effettuare l'intervento? Io risiedo in puglia devo spostarmi fino a roma o milano per svolgere l'intervento?
[#8] dopo  
Dr. Francesco Inzirillo
36% attività
0% attualità
12% socialità
SONDALO (SO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Purtroppo non so darle indicazioni precise per la Puglia.
Generalmente (ma non è una regola) sono interventi che si eseguono nelle Chirurgie Toraciche di esperienza.
A Bari c'è una buona Chirurgia Toracica.
Nel caso in cui non dovesse riuscire, in Lombardia ci sono varie opportunità.
Nel centro in cui lavoro io è un intervento di routine.
[#9] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2010
Il mio medico di base si è rifiutato di aiutarmi quando gli ho spiegato le mie intenzioni sul fare l'intervento dicendomi che è un intervento molto pericolo e avrei potuto perdere anche l'uso del braccio dato che chi mi opera potrebbe danneggiare i nervi. Questa cosa mi spaventa ma se voelssi venire a Milano a fare l'intervento dovrei venire prima a fare delle visite o posso subito mettermi in lista per effettuarlo? Come ho gia detto essendo pugliese non è per me molto facile fare troppi viaggi in aereo puglia lombardia.
[#10] dopo  
Dr. Francesco Inzirillo
36% attività
0% attualità
12% socialità
SONDALO (SO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
E' triste sentire ancora queste cose..
Eppure basterebbe qualche semplice aggiornamento!
Nella mia esperienza non ho mai avuto problemi di danneggiamento del braccio.
Nella esperienza di altri colleghi non ho mai sentito parlare di danneggiamenti del braccio.
Non ho mai letto nulla in proposito negli articoli scientifici che si riferiscono a casistiche molto ampie.
L'intervento è una toracoscopia semplice e non ho mai avuto problemi di danneggiamento del braccio neanche per toracoscopie più serie effettuate per altri problemi (molto più seri).
Può leggere l'articolo che ho scritto su questo sito nel quale sono spiegate un pò tutte le problematiche. Il problema più grosso è sicuramente l'insuccesso parziale o totale dell'intervento per motivi che possono essere vari e comunque accade molto raramente. Un altro problema potrebbe essere l'iperidrosi compensatoria ma che solo raramente viene considerata fastidiosa.
Per il resto è l'intervento più banale che il Chirurgo Toracico esegue.
Naturalmente diffidi sempre del medico che le parla del 100%. La medicina non è affatto una scienza perfetta e il 100% non esiste; ecco perchè sarebbe necessario effettuare una visita ambulatoriale proprio per parlare chiaramente, a quattrocchi, di tutte le problematiche.
In molti casi, proprio per il problema della distanza, ho fatto in modo di effettuare la visita e quindi il ricovero nello stesso giorno.
[#11] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2010
Dr. Inzirillo io la ringrazio per aver sempre risposto tempestivamente alle mie domande e di aver dissipato tutti i miei dubbi su questo argomento per questo le sono veramente grato per la sua disponibilità. Comunque se io volessi venire a milano a effettuare una visita e se possibile un ricovero come potrei fare? devo chiamare a qualche numero e mettermi in lista?
[#12] dopo  
Dr. Francesco Inzirillo
36% attività
0% attualità
12% socialità
SONDALO (SO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Sul mio profilo può trovare utti i dati per un contatto col reparto in cui lavoro.
Come le dicevo, quando vi sono problemi di distanza si può fare in modo da effettuare contemporaneamente visita e ricovero