Utente 143XXX
salve.. le scrivo perchè volevo delle informazioni. martedì eseguirò la prima ecografia alla parotide per un nodulo di cui le direi che ha una dimensione al tatto di almeno 1,5 cm. volevo chiederle se è possibile riconoscere indicativamente ,senza sapere l'esito degli esami, se si tratta di una semplice cisti o un tumore? cè differenza nella forma? cosa può variare al tatto o coi sintomi? grazie mille
[#1] dopo  
Dr. Alberto Calvieri
40% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
la semeiotica delle tumefazioni in organi parenchimatosi (tipo appunto la paratiroide) deve essere diretta a detrminare la posizione, la dolorabilità, la forma, la consistenza, la mobilità sui piani circostanti e l'eventuale aderenza alle strutture viciniori. Tutto questo comunque non potrà mai sostituire nella diagnosi l'esame come ecografia e/o RMN; affidiamoci pertanto con tranquillità all'esame prescelto per una corretta diagnosi differenziale
cordialità
[#2] dopo  
Utente 143XXX

Iscritto dal 2010
il referto dell'ecografia a ghiandole salivari/linfonoidi collo/tiroide ha come esito:
"la tumefazione apprezzabile in sede preauricolare è riferibile a linfonodo reattivo di diametri 11x4 mm

vorrei chiederle se puo spiegarmi il referto. cosa può essere dovuto e di che cosa si tratta? grazie
[#3] dopo  
Dr. Alberto Calvieri
40% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
gent.le Utente
un linfonodo reattivo e' semplicemente una ghiandola linfonodale che fà il suo dovere e cioè che "reagisce" ad un processo infiammatorio. Tale processo infiammatorio però non ci è dato di sapere, con la sola ecografia, a quale settore si riferisce (faringe,laringe,tiroide,cute,paratiroide etc.)
Sarà compito del medico interpretare tale ecografia aiutandosi con la clinica nel visitarla.
Un saluto
[#4] dopo  
Utente 143XXX

Iscritto dal 2010
grazie.io soffro di ipotiroidismo presumo sia legato a questo.