Utente 181XXX
Salve dottore,sono un ragazzo di 27 anni e ho questo grande problema che mi assilla fin dai primi piccoli rapporti di coppia;
faccio già notare che non ho mai avuto un rapporto sessuale completo appunto per il mio problema di erezione...le spiego bene:durante i preliminari va tutto bene,al momento del vero rapporto perdo tutta l'erezione e non c'è cosa che questo mi faccia riavere la erezione del mio pene.
Dopo un paio (ha capito bene...proprio un paio 2 o 3 al massimo) di rapporti finiti a "metà" credo che possa capire anche lei il disagio e le brutte figure con le mie partner...difatti quando c'è l'occasione per avere un rapporto sessuale mi tiro sempre indietro per la paura che la cosa non funzioni ...vorrei capire il perché di questi miei disagi,anche perché con la masturbazione non ho mai avuto nessun tipo di problema..solo quando ho dei veri rapporti tutto cade a terra...mi sento molto impotente per questo perché come le ripeto quando ho delle possibilità di avere dei rapporti sessuali mi tiro indietro per la paura che non funzioni,facendo pure brutta figura con la persona che me lo domanda...dottore mi aiuti lei...cosa posso fare?non ho mai parlato a nessuno del mio problema appunto perché mi sento a disagio a parlarne con amici o famigliari... Penso che non sia una cosa normale che un ragazzo di 27 anni non abbia mai avuto un normalissimo rapporto sessuale...faccio notare che faccio una vita serena,sono un artigiano,non fumo,non bevo e seguo una corretta alimentazione (peso 70 kg)....vita serena....apparte il sesso...

aspetto una sua gradita risposta...la ringrazio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,va da se' che si sia instaurata un'ansia da prestazione che l'allontana dal coito.A questo punto,pero',non puo' rimanere fermo e,forte della vigoria delle erezioni extra coitali,ne approfitterei per consultare un esperto andrologo che,con una rigorosa diagnosi,possa quantizzare l'aspetto psicologico ed avvalersi di uno psicosessuologo.Si ricordi,pero' che il protagonista e' Lei che,in sinergia con le figure professionali citate,nonche' con quella della partner,puo' dare una svolta decisiva al disagio sessuale riferito.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2010
ha perfettamente ragione Dottor Pierluigi;può indirizzarmi un buon andrologo e psicosessuologo?

la ringrazio infinitamente
[#3] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Ragazzo,
mi associo al Dr.Izzo nella risposta.
L'ansia da prestazione è quell'ansia, che anticipa e causa la disfunzione e, rende impossibili eo difficoltosi i rapporti sessuali coitali.
La diagnosi andrologica, diviene indispensabile ed è la prima tappa, per escludere possibili cause organiche, correlate alla sua difficoltà, con uno psico-sessuologo, potrà investigare le cause correlate al suo disagio e lavorarci su, da solo o in coppia.
I meccanismi, fisici e pischici, che stanno alla base dell'auto-erotismo e della sessualità extra coitale, sono totalemnte differenti, da quelli correlati alla penetrazione .
La vagina, è un luogo simbolico, contenitore, di grandi quote di ansia.
Cari auguri
[#4] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
,,,consulti il sito della Societa' Italiana di Andrologia (www.andrologiaitaliana.it) ove trovera' lo specialista a Lei piu' vicino.Cordialita'.
[#5] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

personalmente ed in base alla mia esperienza io tenderei a dare una valutazione ed interpretazione diversa dei suoi problemi erettili sospettando l'esistenza di una problematica vascolare da Disfunzione veno Occlusiva come ho appena spiegato ad un altro lettore che mi poneva problemi similari.
qualche informazione su www.erezione.org o veda le risposte già date
cari saluti