Utente 164XXX
buonasera,
vi sottopongo l'esito dello spermiogramma del mio compagno.Siamo alla ricerca di una gravidanza da circa un anno.
Per questo stiamo facendo numerosi accertamenti, i miei esami ormonali sono ok
4 giorni di astinenza.
cellule rotonde mm3 1800
leucociti mm3 200
emanzie assenti
cellule epiteliali presenti
agglutinati presenti
cellule geminali immature presenti
colore paglierino
coagulazione presente
viscosità liev aumentata
ph 7,4

numero spermatozoi mm3 47.000 (vn>=20.000)
motilita dopo 60' 67% Progressiva rapida 13%
Progressiva lenta 37%
Debole o in situ 17%

Motilita dopo 12'0 61% Progressiva rapida 10%
Proggressiva lenta 33%
Debole o in situ 18

Da ecocolordopler risulta varicolcele di 2° grado, con modica dilatazione di un piccolo gruppo di vene del plesso panpiniforme di sn associata a lieve reflusso patologico vasale intermittente.Nulla a destra.
Vi ringrazio anticipatamente per l'attenzione e vorrei avere qualche consiglio su come procedere

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Dall'esame che ci allega sembra esserci un problema di non perfetta motilità degli spermatozoi del suo compagno.

Sul problema "varicocele", che può essere chiamato in causa per spiegare una tale dispermia, la rimando all’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/388-varicocele-fare-problemi.html.

Detto questo poi, senza perdere altro tempo prezioso, bisogna ora sentire in diretta un andrologo esperto in patologia della riproduzione umana.

Un cordiale saluto.

[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
cara lettrice,

il liquido seminale del suo compagno mostra alcuni problemi di non adeguata motilità che dovrebbero essere confermati o smentiti da almeno un altro esame da effettuare a distanza di almeno 20-30 giorni associandolo ad una spermiocoltura con antibiogramma per verificare se esista una infezione delle vie seminali.
I due esami dovrebbero essere valutati da un andrologo che possa capire se ci sono problemi importanti da trattare oppure se si debbano fare altri accertamenti.
Cari saluti
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Fatta la valutazione poi ci aggiorni, se lo desidera.