Utente 178XXX
Salve. Nei consulti precedenti ho già chiarito la mia situazione relativa al monorchidismo.
Qualche giorno fa ho eseguito uno spermiogramma (ne eseguo periodicamente) e volevo sottoporre al vostro illustre parere quelli che sono i risultati( il laboratorio del mio paese non articola molto e non si dilunga coi dati):

Giorni astinenza: 3
Colore: bianco - grigiastro
Viscosità:normale
coagulo:si
volume: 3 ml
Ph:8
Mobilità a 60 min. (a+b) > 80%
Densità > 20^6 mil. /ml.
assenza di forme anomale.

I valori generali sono +o- quelli che ho sempre riscontrato anche nei precedenti spermiogrammi, ma il particolare che non ricordo dei vecchi esami è il ph e, visto che stavolta è 8, sarei a chiedervi se questo rappresenti un valore normale, visto che in giro si trovano range di valori non proprio standardizzati: infatti, alcuni riportano valori massimi di 7.8 mentre altri estendono tale limite fino ad 8. C'è una verità suprema, o gli 0,2 punti di differenza tra le due "scale" non costituiscono una cosa di rilievo? Dovrei forse allarmarmi per una possibile infezione, dato che, leggo, valori alti di ph potrebbero indicare l'azione di patogeni?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
quello spermiogramma è malfatto, lo faccia in centro che segua norme WHO 1999, poi ne parliamo.
[#2] dopo  
Utente 178XXX

Iscritto dal 2010
Effetivamente la percentuale di mobilità (>80%!!) e l'assenza di forme anomale mi ha messo più di un dubbio, ma visto che la mia domanda si riferiva in particolar modo al livello di ph, test semplice che anche un laboratorio sgangherato dovrebbe essere in grado di valutare correttamente, avvrei voluto chiarimenti in merito a quel dato riscontrato.