Utente 153XXX
Salve dottore,

Mi scuso per la lunghezza del post ma cerchero di essere4 il piu precisa e dettagliata possibile.

Ho 24 anni.Circa un anno fa mi è venuto un ascesso enorme sul gluteo destro, non so se si tratti di ascesso perianale perche non è proprio vicinissimo all'ano.
Comunque in quell'occasione ero statat operata d'urgenza con anestesia totale, e dopo varie medicazioni tutto è passato.

Una 15ina di giorni fa mi si è ripresentato il problema.Non nello stesso identico punto, ma vicino.
Per l'esattezza nei pressi di una specie di "ciccetto di carne" bianco, sempre stato li, su cui si era formato un brufolino piccolino..e poi nel giro di una notte si è trasformato in ascesso dalle dimensioni di circa 5 cm di diametro.
Non rosso ma molto molto duro.
Mi sono recata al p.s. e mi è stato diagnosticato un ascesso, che non poteva essere inciso perche non maturato.

In seguito ad impacchi e antibiotici mi è esploso da solo due giorni fa, e mio padre (medico) mi sta facendo delle medicazioni iniettando acqua ossigenata dal buchino per far uscire bene bene tutto..
Inoltre ha fatto un tampone per cercare di capire l'origine..in quando non so se possano essere collegate, ma fino a qualche mese fa soffrivo anche di cisti sebacee in zona inguine (una 20ina in 2 anni, passate da quando faccio la depilazione definitiva)

La mia domanda è se è possibile che dal tampone si riesca a trovare un ipotetico vaccino.
e soprattutto la zona dura dura è rimasta tale, anche della stessa ampiezza.
Quella "cosa dura" è tutto il pus che deve maturare e uscire o deve riassorbirsi da solo?
Ha qualche consiglio da darmi?

Io sto continuando con terapia antibiotica per bocca, locale, acqua calda e le medicazioni descritte prima.

La ringrazio anticipatamente.
cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Escluderei la possibilita' di vaccinarsi contro un'eventuale comparsa di ascessi. Dai risultati del tampone sara' piuttosto possibile effettuare un antibiogramma e scoprire cosi' quale antibiotico e' piu' adatto al suo caso, velocizzando quindi la guarigione. Se anche questo ascesso riconoscesse la sua causa in un pelo incarnato credo che l'ipotesi della depilazione completa possa tornare utile anche in questa situazione.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile signora, è possibile che la tumefazione che lei descrive non essendo stata incisa, non sia ben drenata per questo persiste ancora della stessa ampiezza, motivo per cui se continua a non avere miglioramento, dovrà sottoporsi ad incisione, pulizia e drenaggio, come già ha fatto in passato, indipendentemente dalla terapia che sta seguendo.Il tampone del pus, ha lo scopo di avere un antibiogramma e quindi eventualmente una terapia antibiotica mirata, non è contemplato un vaccino per evitare gli ascessi glutei o perianali.Riguardo all'evenienza di questi ultimi le consiglio comunque, la valutazione, da parte di un chirurgo generale con esperienza proctologica perchè se quel cicciolo di carne come lo descrive lei dovesse essere un orificio fistoloso esterno, di una fistola perianale, dovrà sottoporsi ad un intervento che va a risolvere la causa reale del suo problema.
Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Utente 153XXX

Iscritto dal 2010
Grazie per la tempestiva risposta!

Quel cicciolo di carne non credo possa essere una fistola.
Sia perche la ho da anni e anni senza che mi abbia mai dato problemi (in passato pero ogni tanto "riassorbiva" e ogni tanto rispuntava fuori), sia perche anche quando fui operata lo scorso anno lo feci presentee il chirurgo non ne diede molto peso, alludendo ad un ipotetico accumulo di grasso..Anche perche, mi auguro che se fosse stato un vero problema lo avrebbe tolto durante la stessa operazione fatta con anestesia totale..almeno suppongo..

Mi avvilisce un po che non esista un vaccino, perche qualche medico mi aveva parlato di ipotetica ipersensibilita a batteri come lo streptococco a cui il tampone appunto poteva dare conferma.

Vi Ringrazio comunque vivamente.
[#4] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Certo, ma questo vuol dire che si dovra' scegliere un antibiotico particolarmente adatto a debellare lo streptococco.
Riguardo il "ciccetto" sono d'accordo con lei: l'ipotesi di una fistola mi pare francamente poco probabile, soprattutto perche' il Chirurgo se ne sarebbe accorto!
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 153XXX

Iscritto dal 2010
Grazie!
Mi ha fatto capire perfettamente!

Siete stati davvero gentilissimi!!!

Cordiali saluti!
[#6] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Meno male! Sarebbe stato imbarazzante fare una brutta figura proprio con la figlia di un Collega...
Cordiali saluti
[#7] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile signora, il mio riferimento all'orificio fistoloso era solo per il fatto che lei quando ha parlato dell'intervento subito un anno fa in urgenza, non sapeva se poteva essere un ascesso perianale indipendentemente dalla distanza dall'ano.Purtroppo in urgenza le valutazioni non sono sempre uguali ad una situazione di quiescenza. Comunque suo papà che è un collega saprà ben considerare anche questa evenienza.
Cordiali saluti.