Utente 144XXX
Ho 25 anni. E' da un po di tempo che avverto dei sintomi strani.
Sento come un peso, una pressione proprio alla parte alta del centro del petto (subito sotto la gola).
A volte ho dolore, un dolore profondo che non è sempre alla stessa zona: a volte più verso sinistra a volte verso il centro. Altre volte è un dolore pungente, bruciante.
Avverto inoltre delle extrasistole, sento come se nel petto precipitasse qualcosa fino a sotto la gola. Un colpo improvviso, che lascia come una sensazione di malessere generale nel petto.
Ne ho avvertito una proprio poco fa e mi è venuto spontaneo fare un colpo di tosse, come se fosse utile ad evitarle.
Non nascondo che quando ho queste extrasistole la paura mi sale a 1000, perchè temo che se ne possano verificare altre e magari durare molto provocandomi conseguenze gravi.
La paura è dettata anche dal fatto che nella mia famiglia ancuni componenti hanno avuto problemi di cardiopatia ischemica (di carattere ereditario).
Ho fatto un ECG 10 giorni fa e il medico ha detto che sono solo un po ansioso, però io vorrei delle risposte certe e che mi facciano inquadrare bene il mio problema.
Volevo infine chiedervi se a provocare le extrasistole può centrare qualcosa la posizione assunta. Chiedo questo perchè mi è già successo 2 volte di averle quando mi trovavo nella medesima posizione seduto sul divano con le spalle poggiate alla spalliera. Altre volte le avverto quando mi chino verso avanti per prendere qualcosa in basso. Ovviamente le avverto anche indipendentemente dalla posizione, però diciamo che ho notato quei particolari casi che ho indicato sopra.
Ah... inoltre ho notato che mi vengono tantissimi rutti. Può centrare qualcosa?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Parrebbe che lei avesse qualche proglema di pertinenza gastroenterologica (ernia jatale? esofagite da reflusso?) ma non problemi cardiologici. Se vuole tranquillizzarsi , ne parli col suo curante ed eventualemnte esegua un test da sforzo. Cordialita'
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 144XXX

Iscritto dal 2010
l'ipotesi di problemi gastroenterologici potrebbe essere valida. anche perchè spesso noto feci secche. (??)

le volevo infine chiedere un'altra cosa. a quanto ho capito il test da sforzo ha lo scopo di accelerare la frequenza cardiaca per vedere i comportamenti del cuore. io quando ho fatto l'ECG ero agitatissimo (fc 110). Fare un EGC in queste condizioni è come fare un ECG da sforzo o non c'entra nulla?