Utente 116XXX
Gent.mi , a maggio di quest'anno ho fatto una visita cardiologica. Ho 45 anni, maschio.
Questi i dati salienti della visita:
ANAMNESI: Ipercolesterolemia - Ipertensione arteriosa in terapia con Lodoz 2.5 in riferito buon compenso - sovrappeso corporeo - personalità ansiosa - asintomatico.

Effettuati: esame obiettivo cardiaco - ECG - ecocardiogramma - ECOTSA (assi carotidei nella norma)

GIUDIZIO DIAGNOSTICO: ipertensione arteriosa - lievi alterazioni della ripolarizzazione vsx

TERAPIA: LODOZ 2.5 1 cp die
dieta iposodica - monitoraggio della PA

il cardiologo inoltre mi ha consigliato un test da sforzo in considerazione delle lievi alterazioni della ripolarizzazione vsx.

Ho fatto a ottobre il test da sforzo al cicloergometro sempre con lo stesso cardiologo.
Questa l'interpretazione del medico:
Non sintomi. Persistenza delle lievi alterazioni ST in sede inferiore presenti nel tracciato basale. Aumento adeguato di PS e FC. Assenza aritmia significativa. Scarsa tolleranza all'esercizio fisico.
C test da sforzo negativo per ischemia.

Il dottore mi ha detto che queste alterazioni in se' non significano niente, tuttavia, andranno monitorate.
Io prendo da oramai 16 anni un farmaco antidepressivo "Anafranil" per terapia ansiolitica e leggendo il foglietto di questo farmaco ho letto che tra gli effetti indesiderati comuni,fra gli altri, vi sono anche "modifiche clinicamente irrilevanti dell'ECG (es.modifiche del ST e del T) in pazienti con normale quadro cardiologico".
La domanda é:
E' possibile che le alterazioni rilevate nella visita e nel test da sforzo possano essere ricollegate all'assunzione di questo antidepressivo? La cosa ovviamente mi tranquillizzerebbe maggiormente.Ringrazio in antipo e saluto con cordialità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Pur non potendo prendere visione del Suo tracciato, posso supporre che sia possibile che l'Anafranil sia responsabile del rilievo elettrocardiografico, anche se è più probabile che tali alterazioni dipendano dal Suo stato ipertensivo o ancor di più dalla Sua costituzione fisica (sovrappeso).
E' da rimarcare comunque che tali alterazioni da sole non rivestono alcuna rilevanza clinica, ma che vanno correlate alla situazione di ogni singolo paziente.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 116XXX

Iscritto dal 2009
Egr.Dr.Fedi, La ringrazio per il suo parere che mi ha aiutato a meglio comprendere e valutare la mia situazione.
Cordiali saluti.