Utente 112XXX
Salve, mio nonno di 85 anni dovrà subire un intervento al colon per togliere un tumore, ma il prolema più grosso è che soffre di ischemie, a quali rischi va incontro? premetto che 10 anni fà per un altro intervento in anestesia totale è rimasto in coma per 3 giorni. Esise un'anestesia che non gli vada a creare problemi, considerando il fatto che è un intervento abbastanza lungo.
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile utente buon giorno, l'Anestesia, come ogni atto medico, è corredata di rischi generici, tant'è che la nostra scala di valutazione del rischio non parte da 0 ma da 1. Questo valore 1 si riferisce al rischio generico di una persona sana, ossia che non abbia altre patologie al di fuori di quella per cui si deve operare, se sono presenti altre patologie la scala via via sale in quanto in presenza di altre patologie (cardiologiche, respiratorie, metaboliche, etc.)il rischio aumenta.
L'Anestesia moderna ed i moderni mezzi di monitoraggio e controllo, rendono comunque tutto più stabile e sicuro. Tuttavia quanto ci dice non è abbastanza per capire cosa abbia suo nonno (ischemie di che tipo e dove: cerebrali, cardiologiche, periferiche), e da cosa sia dipeso il coma pregresso postoperatorio, le dò pertanto il seguente consiglio: fornite all'anestesista che visiterà il nonno nel preoperatorio tutta la documentazione atta a comprendere a fondo cosa abbia e cosa abbia avuto il nonno nel pregresso, in modo che possa affrontare l'intervento necessario e la relativa anestesia con la massima sicurezza.
Spero di essere stata di aiuto e sopratutto chiara.
Cordiali saluti ed auguri.