Utente 121XXX
salve,vlevo fare una semplice e banale domanda,lo stato ansioso di un paziente puo' far variare la pressione e l'elettrocardiograma rendendolo quindi imperfetto?

attendo una risposta
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
"Imperfetto" non è una terminologia corretta per definire un elettrocardiogramma, che può essere normale o patologico.
Uno stato ansioso può aumentare la frequenza cardiaca o anche causare temporanee e benigne aritmie, ma non può far comparire segni patologici. Un occhio esperto, comunque, è in grado di distinguere le anomalie, soprattutto se l'ECG viene registrato in occasione di una visita cardiologica.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 121XXX

Iscritto dal 2009
grazie per la ris,mi scuso per la terminologia poco appropriata.
Quindi stando a quanto lei dice eventuali aumenti della frequenza cardiaca o aritmie cardiake di tipo benigno si noterebbero nell 'elettrocardiogramma...le kiedo questo in quanto i battiti al min erano 120 ecco e la pressione sopra il limite...

grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Le confermo che in occasione di stati ansiosi e in soggetti particolarmente sensibili, la frequenza cardiaca aumenta, anche di molto, rispetto al valore di base. Questo però non vuol dire che il soggetto in questione sia un cardiopatico, nè che abbia maggiori probabilità di diventarlo.
Cordiali saluti