Utente 440XXX
salve...sono un ragazzo di 23 anni, fino a qualche tempo fa le erezioni avvenivano in modo del tutto normale, settimana scorsa ho avuto una serie di eventi (esami, problemi affettivi e altro) che messi insieme mi hanno portato ad uno stato di ansia costante...
..durante questo periodo per me è stato quasi impossibile avere delle erezioni, anche concentrandomi su immagini e pensieri che prima me le provocavano e come in un circolo vizioso pensando a questa cosa il mio stato di ansia peggiorava peggiorando quindi la situazione.
ora è passato qualche giorno dall esame mi sono calmato un po, ma cmq il problema rimane e io continuo a pensarci, ho notato però che on la mia partner nelle ultime due sere (durante la settimana scorsa non la vidi mai) non ho avuto nessun porblema a raggiungere l erezione anche se nn poso dire niente sulla qualità di essa dato che non abbiamo cosumato il rapporto ma l erezione è rimasta per anche un ora consecutiva. Malgrado questo quando mi trovo solo pur concentrandomi su qualsiasi cosa non rieso ad avere un erezione...
pensate che sia dovuto solo a cause psicologiche o anche a problemi fisici che sono accorsi casualmente di colpo in questa settimana?
grazie per l attenzione, attendo consigli sul da farsi

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro ragazzo, non è nulla di grave è una probabilmente una situaZIONE transitoria che si risolverà con la scomparsa delle situazione estranee che le hanno provocato tali disturbi, nel caso tale sintomatologia dovesse perdurare è utile una visita uronadrologica
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,
calma e sangue freddo. In questi casi non bisogna pensare troppo al futuro e a cosa accadrà o non accadrà. Il suo sembra un problema funzionale , psicologico, forse di tipo relazionale?
Un cordiale saluto.
[#3] dopo  
Dr. Stefano Garbolino
36% attività
4% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
credo sia dirimente una visita presso un medico specializzato in sessuologia che le possa dare un parere adeguato e contestualizzato alla sua personale situazione.
Cordialmente
[#4] dopo  
Utente 440XXX

Iscritto dal 2007
grazie a tutti quanti per le risposte, le erezioni avvengo ogni tanto spontaneamente anche senza stimoli (alla mattina ad esempio, ma anche durante il giorno) e anche con la partner avvengono senza problemi e anzi devo dire che va tutto bene, non si tratta certo di un problema di tipo relazionale con lei, il fatto è che se cerco di indurre uno stimolo forzato anche con supporti visivi (scusate lo strano uso di parole ma è per farsi capire) faccio molta difficoltà ad avere un erezione. Credo, essendo io una persona molto ansiosa e forse insicura di essermi lasciato condizionare dalla situazione che si è creata continuando a pensarci...la cosa che in effetti mi preocupa di piu è un possibile problema fisico ma forse (e qui creo una domanda per voi dottori), se cosi fosse le erezioni nn avverrebbero nenache con la partnere e in oltre forse non sarebbe successo cosi improvvisamente da un giorno all altro...chiedo a voi dottori

in oltre vorrei porre una domanda al dr. stefano garbolino esperto in psicologia: è strano che una persona non trovi stimoli in materiale visivo (parlando di pornografia) ma li trovi facilmente con azioni ben piu normali e innoque ma reali che comportano vero contatto fisico?

grazie ancora a tutti per le risposte
cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
da come racconta il problema si conferma il forte sospetto di un problema funzionale . Su quali stimoli siano poi più "importanti" l'aspetto psicologico è fondamentale e varia da persona a persona.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org

[#6] dopo  
Utente 440XXX

Iscritto dal 2007
Dr. Giovanni Beretta per problema funzionale intende un problema di tipo fisico? crede quindi sia necessaria una visita andrologica?
grazie ancora
un cordiale saluto
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Per funzionale intendo un problema non organico . E quindi nel suo caso può essere più utile una valutazione psicologica.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#8] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
sono daccordo con il collega Beretta
[#9] dopo  
Utente 440XXX

Iscritto dal 2007
volevo chiedervi che tipo di potenziali problemi potrebbero essere individuati da un ecografia ai testicoli e se da essa potrebbe anche emergere qualche problema relativo ad un problema erettivo....
..mi è stata prescritta un ecografia dal mio medico base per un leggero fastidio che si presenta ogni tanto al testicolo sinistro senza motivi particolari anche se dopo avermi visitato ha riscontrato tutto nella norma....
...cmq la situazione descirtta nei precendenti messaggi è ulteriormente migliorata e mi sono un po tranquillizzato...
grazie
cordiali saluti
[#10] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,
una ecografia a livello testicolare poco o nulla ci può dire su un problema erettivo.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#11] dopo  
Dr. Daniel Bulla
48% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2003
Gentile Utente,
non mi sembra vi sia nulla di grave se non le sue costanti preoccupazioni seguite dalla ricerca di rassicurazione. E questo si vede anche dai continui comportamenti di controllo e autoverifica che lei adotta per confermare o meno la presenza di erezioni.

Le erezioni, purtroppo, non rispondono a questa logica "a comando", specialmente quando si è preoccupati della loro assenza

io non farei nulla per un mese almeno, nel senso: niente visite, niente psicologi, sessuologi o andrologi. Solo sesso con la sua partner, bello o brutto che sarà, ma solo quello

Poi tra un mese si può rivalutare il tutto, magari con una consulenza psicologica se l'ansia (che mi sembra il vero problema...) non si è abbassata

Stia tranquillo

Daniel Bulla

dbulla@libero.it