Utente 440XXX
Buongiorno dottori egregi;

ho letto alcune vostre risposte nelle quali, per evitare rischi di infiammazione ( o congestione ) alla prostata, consigliavate a giovani di 30 o più anni di avere un' attività sessuale più attiva.

Alcuni di Voi hanno detto che in considerazione dell' età un ritmo di 2 - 3 eiaculazioni a settimana sarebbe auspicabile.

Il punto è che ( per una serie di motivi che non sto ad elencare ) io da 4 - 5 anni ho "solo" un' eiaculazione a settimana e, dopo aver letto le vostre risposte un velo di ansia è sceso su di me;
nel senso che ora mi sto domandando e cortesemente vi domando:
- sto andando incontro ad una infiammazione prostatica o sto rischiando altri problemi o malattie a livello di genitali - prostata - vescica o altro ?

Anche nel caso io non avessi più la gran voglia di sesso che avevo fino a 7 anni fa, è "salutare" che le mie eiaculazioni siano più frequenti ? ( mi viene allora spontaneo pensare ai preti o ai monaci, allora loro dovrebbero avere tutti quanti dei problemi !!! )

Vi ringrazio per i preziosi consigli che mi permetteranno o di tranquillizzarmi o di evitare futuri problemi alla salute, grazie !!!

Cordialità

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro ragazzo, per quanto riguarda l'attività è imporatente soprattutto non abusare , nel senso che è bene evitare più rapporti consecutivi, ed il coito interrotto che sono la causa più frequente di prostatite.
[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
concordo con il collega Quarto