Assenza di orgasmo

Dottori da un po' soffro di una cosa un po' strana.Vi spiego non ho problemi di erezione,e non mi manca la libido,ma non provo piu' senzazioni di piacere e l'orgasmo.Non ho nemmeno problemi di eiaculazione.Leggendo in questo sito altri casi simili al mio vorrei sapere se loro hanno risolto il loro problema e come...
Visto la mia giovane eta' devo risolvere questo problema!
[#1]
Dr. Pierluigi Izzo Andrologo, Sessuologo 28,8k 637 1
Caro Utente,i problemi si "devono" risolvere a tutte le età...Ne caso specifico,pur con tutti i limiti del web,proporrei un'attenta visita andrologica in quanto il problema esposto può essere (nel Suo caso) un sintoma di una banale (cioé frequente) prostatite.
Cordiali saluti

Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Dottore,ma cos'è la prostatite?E puo' causare tutto questo?E se fosse 1 prostatite alla mia eta' posso guarirne?
[#3]
Dr. Pierluigi Izzo Andrologo, Sessuologo 28,8k 637 1
La prostatite é un'infiammazione della prostata,ghiandola preposta alla produzione del liquido seminale (quindi ha un ruolo nella fertilità e nella sessualità).Si guarisce a tutte le età.
Saluti
[#4]
Prof. Giovanni Martino Andrologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente 4,3k 23
Gentile Utente,
il Suo problema, abbastanza frequente mi creda, merita un inquadramento clinico e strumentale serio ed approfondito, anche e specialmente dal punto di vista psicosessuologico. Non trascuri il sintomo e organizzi al più presto un controllo Andrologico.
Che la prostatite sia di così facile, semplice e sicura guarigione potrebbe rappresentare una bella utopia. Purtroppo.
Mi faccia sapere l'evoluzione della faccenda.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO

Prof. Giovanni MARTINO
giovanni.martino@uniroma1.it

[#5]
Dr. Edoardo Pescatori Urologo, Andrologo 4,6k 107 13
Gentile lettore,

in effetti alla sua età tendono generalmente a prevalere motivi di sfera psicosessuologica a spiegare il disturbo che ci riferisce. Ma appunto "generalmente", e quindi nella persona specifica è opportuno valutare la situazione in modo globale.
La visita andrologica appare l'approccio più indicato.

Cordialmente,

Edardo Pescatori

Dott. Edoardo Pescatori
Specialista in Urologia - Andrologo
www.andrologiapescatori.it

[#6]
Dr. Stefano Garbolino Psichiatra, Psicoterapeuta, Sessuologo 2,5k 36 3
Gentile utente,
una volta chiarita la eventuale componente organica del disturbo è necessario un inquadramento più generale: le consiglio pertanto di effettuare una successiva consulenza presso un medico esperto in psicosessuologia.
Cordialmente.

Cordialmente
www.psichiatriasessuologia.com

[#7]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Caro lettore ,
comunque la prima valutazione andrologica è quella che permetterà di di capire la causa del suo problema e poi organizzare la procedura terapeutica per risolvere il suo disturbo.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#8]
Prof. Giovanni Martino Andrologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente 4,3k 23
Gentile Utente,
credo che la risposta del Collega GARBOLINO riassuma il modo di interpretare il problema della maggior parte di noi. La condivido.
Ancora affettuosi saluti
Prof. Giovanni MARTINO
[#9]
Dr. Giuseppe Benedetto Urologo, Andrologo 2,7k 16
infatti concordo in pieno con quanto detto dal collega Garbolino

dr Giuseppe Benedetto
www.giuseppebenedetto.netfirms.com

[#10]
dopo
Utente
Utente
Questo lo so bene,la visita dall'andrologo infatti l'ho fatta ma non mi e' stato trovato niente!Per di piu' adesso il problema sta peggiorando perche' non riesco a mantenere l'erezione,il pene dopo un po' diventa flaccido contro la mia volonta'.Cosa puo' essere il motivo di questo?
[#11]
Prof. Giovanni Martino Andrologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente 4,3k 23
Gentile Utente,
come è emerso dalla maggior parte delle risposte che Lei ha ricevuto
nel forum, il suo problema non sembra di natura organica.
Questo dato è stato anche confermato dal referto della visita andrologica a cui Lei si è sottoposto.
Escluso quindi questo aspetto, non rimane che indirizzare le indagini verso l'aspetto psicosessopatologico della questione.
Pertanto La invito a consultare uno Specialista del settore.
Affettuosi auguri per tutto ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#12]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Caro giovane lettore,
che tipo di valutazioni o indagini le sono state indicate e ha fatto per escludere un problema di tipo organico?
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org

[#13]
dopo
Utente
Utente
Ho fatto controllo delle arterie peniene e potenziali evocati tutto ok,ma allora qual'è il problema?
[#14]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Caro lettore ,
fatte queste valutazioni di base , se sono nella norma , bisogna ritornare al consiglio del collega Garbolino.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org

[#15]
Prof. Giovanni Martino Andrologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente 4,3k 23
Gentile Utente,
Le ripeto, ma può notarlo da solo leggendo le risposte alla Sua domanda ricevute nel forum, il suo problema non sembra di natura organica.
Questo dato è stato anche confermato dal referto della visita andrologica e dagli esami strumentali a cui Lei si è sottoposto.
Quindi perchè insistere su questa strada?
Non rimane che indirizzare le indagini verso l'aspetto psicosessopatologico della questione.
Pertanto La invito a consultare uno Specialista del settore.
Affettuosi auguri per tutto ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#16]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Con serena consapevolezza e comunque senza drammatizzare. Le problematiche sessuali su base funzionale e psicologica non sono infrequenti, soprattutto nei giovani.
Auguri ed ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org

[#17]
Prof. Giovanni Martino Andrologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente 4,3k 23
Gentile Utente,
occorre muoversi. Si è già perso troppo tempo. E non certo per colpa Sua. Purtroppo.
Pertanto La invito a consultare uno Specialista in campo psicosessuologico.
Affettuosi auguri per tutto ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio