Utente 186XXX
Buongiorno dottori..ho assolutamente bisogno di un vostro parere.Premetto che nell'ultimo anno ho avuto episodi di attacchi di panico e ansia generalizzata per alcuni mesi,che mi hanno portato due volte in pronto soccorso col timore che stessi per morire,visti i dolori allucinanti al petto e la difficoltà a respirare.Mi sono quindi sottoposta a vari esami,rx al torace tutto ok,vari ecg tutti regolari,analisi del del sangue ok..e quindi su evidenza e consigli anche medici mi sto recando da una psicoterapeuta per capire e affrontare il motivo di tutta questa ansia.Ora...i dolori al petto non sono mai cessati del tutto,anche se sono quasi del tutto convinta che siano dolori d'ansia visto che se non ci faccio caso scompaiono.Ma è ormai 4 o 5 giorni che ho dolore retrosternale forte..non è mal di schiena..è un dolore trafittivo che mi attanaglia tutta la parte alta della schiena facendomi agitare..il dolore ripeto,è mediamente forte,con picchi anche di molto dolore.Cerco di non agitarmi e di pensare che non sia nulla,ma ho dei dubbi..mi fa anche male il braccio sinistro in quegli episodi e ultimamente sono tanto tanto stanca e debole.Cosa ne pensa?Ho paura di avere qualcosa al cuore che non mi hanno trovato e che piu' passa il tempo piu' rischio.Ho 19 anni...E questo episodio mi è capitato solo un'altra volta in modo esagerato che mi ha fatto immediatamente recare dal medico di famiglia che inizialmente voleva farmi fare al P,soccorso un ecg poi invece il dolore nel giro di qualche minuto si è affievolito.La pressione è sempre ok!Ringrazio anticipatamente...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
La tua età, il sesso femminile, le caratteristiche del sintomo (modalità di insorgenza, durata, localizzazione, irradiazione), la negatività degli esami svolti in precedenza rendono estremamente improbabile una origine cardiaca del dolore stesso.
Con l'esecuzione di un ECG (solo a scopo tranquillizzante) si potrà avere conferma di ciò.
In seguito, e se il sintomo persistesse, si potrà indagare su altri organi o apparati secondo le indicazioni del medico di famiglia.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 186XXX

Iscritto dal 2010
Grazie mille per la veloce risposta!Lei dice che gli esami che ho fatto bastano per escludere del tutto un problema cardiaco?Io sono tanto preoccupata..perchè il dolore è così forte e reale che mi sembra qualcosa di grave.Non è un dolorino passeggero..Quali altri cause potrebbero darmi un simile dolore??problemi di postura??Reflusso gastroesofageo?2 mesi fa ho avuto anche questo problema,intendo acidità e problemi di stomaco,ma sono passati e non credo siano collegabili le due cose.Grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Come ho già detto, il cuore non c'entra nulla.
Se il dolore continuasse anche nei prossimi giorni, rivolgiti al medico di famiglia per una visita: se ci sarà necessità di ulteriori indagini o visite te le prescriverà.
Cordiali saluti