Utente 191XXX
E' quasi un anno che ho notato un rimpicciolimento dei testicoli che con il tempo sembra sempre più evidente. Il medico di famiglia mi ha fatto eseguire: eco prostatica, esame sperma/urine i cui risultati sono nella norma. Unitamente a questo problema, mi è capitato in due/tre occasioni di perdere l'erezione durante il rapporto sessuale, oltre a notare un notevole rimpicciolimento del pene. Ho contattato un urologo il quale, senza neanche visitarmi, mi ha prescritto il "CIALIS" sostenendo che è un problema psicologico. Premesso che non ho seguito il suo consiglio, credo invece trattarsi di qualcosa d'altro e per questo vorrei un vostro consiglio onde evitare che a lungo andare possa veramente diventare un problema ANCHE psicologico. Grazie infinte

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
prima valutioamo il deficit erettivo e le sue cause. Poi il rimpicciolimento dei testivoli può essere dovuto a pessimismo, ovvero a cause organiche vere e proprie, per cui sentire, primaa di parlare di psicologia, un' altra camana. Magari prima di andare faccia esami ormonalibasali : testosterone totale, FSH, LH, Prolattina.