Utente 173XXX
Salve,
scrivo per ricevere una vostra opinione in merito alla mia situazione.
Io e mia moglie (35 e 30 anni) dopo un aborto avvenuto circa un anno e mezzo fa non siamo piu' riusciti ad avere un figlioa concepir.
Premetto che la prima gravidanza è arrivata subito, dopo un paio di tentativi(anche se ricordo, non so se può essere indicativo, dopo una cura di antibiotico cominciata per latre ragioni).
Ho provveduto sotto indicazione del ginecologo di mia moglie (a cui ho fatto notare fra l'altro un dolore al glande che fino a poco tempo fa avevo il giorno successivo ad ogni rapporto) ad effettuare uno spermiogramma che ha rilevato i seguenti risultati:
Astinenza:5 gg
volume 2,2 ml
aspetto opalescente
viscosità normale
agglutinazioni assenti
colore avorio
odore sui generis
concentrazione 122,2 mill/ml
progressione:
statici 27,4%
non progressivi 24,2%
progressivi 48,4%
velocotà:
rapida 44,8%
media 21,3%
lenta 6,5%
statica 27,4%
W.H.O
a progressione veloce (tipo a) 11,0%
a progressione lenta (tipo b) 37,4%
non progressivi (tipo c) 24,2%
immobili(tipo d) 27,4%
aree della testa totale 17,8 statici 18,7 lenti 16,0 medi 17,5 rapidi 17,8
cellule rotonde 9,6 mil/ml
traiettorie curvilinee 246 55,2%
nemaspermi con morfologia normale 75%
leucociti 3-4 per campo
rare cellule epiteliali del tratto deferento-uretrale
esame colturale del liquido seminale: assenza di sviluppo
ricerca per candida: rara presenza
ricerca per trichomonas: negativo
Potrei avere un parere in merito ed eventuali consigli?
Ovviamente mi rivolgerò ad un andrologo della mia zona quanto prima.
Scusate se mi sono dilungato e grazie anticipatamente a chi vorrà rispondere.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore ,

le valutazioni che caratterizzano la motilità dei suoi spermatozoi non sono preoccupanti anche se non sono esposte in modo ben comprensibile.

Senta ora un andrologo in diretta con chiare competenze in patologia della riproduzione umana e poi si legga anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/660-miti-realta-maschio-infertile.html .

Un cordiale saluto.

[#2] dopo  
Utente 173XXX

Iscritto dal 2010
Gentile dott. Beretta,
grazie per la Sua pronta risposta e mi scusi se sono stato poco chiaro.
Afferma che la motilità degli spermatozoi non è preoccupante e questo mi tranquillizza.
Il fatto di aver già avuto un concepimento senza grosse difficoltà dovrebbe essere indice del fatto che se un problema c'è di certo è risolvibile o almeno spero.
Seguirò il suo consiiglio e fisserò prima possibile un appuntamento con un andrologo, a tal proposito saprebbe consigliarmi qualcuno in Sicilia esperto in patologia della riproduzione umana?
Se posso, un ultimo parere: è plausibile a Suo avviso la possibilità che una infiammazione/infezione possa ridurre la motilità e che per la prima gravidanza l'aver fatto, ripeto per altre ragioni, una cura antibiotica di 10 gg possa aver migliorato la condizione e condotto al risultato sperato (la gravidanza)?
Ancora grazie infinite
Saluti
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Rispondo all'ultima sua domanda confermando che un problema infiammatorio alle vie seminali può dare dei problemi alla motilità degli spermatozoi.

Alle altre domande gli rispondo con un sintetico sì.

Infine per avere poi un indirizzo non è questa la sede per averlo ed eventualmente altre sezioni del nostro sito le possono invece essere utili.