Utente 472XXX
Gentilissimi dottori, vorrei sottoporvi l’esito delle analisi prescrittemi dal mio andrologo a seguito di una visita tenuta dopo sei mesi di tentativi di concepimento. Premetto inoltre la mia età, 41 anni, e quella della mia compagna, 33.
LH basale 3,18 - FSH basale 3,88
Prolattina basale 13,5
Testosterone basale 734,5 – Testosterone libero 8,6
Spermiocoltura: negativo
Da esame seminale:
Giorni astinenza: 3
Liquefazione: completa
Viscosità: normale
Specifica: assente
Agglutinazione
Aspecifica: presente
Ph: 8,0
Volume in ml. :1,7
Spermatozii per eiaculato: 199.750.000
Spermatozoi per ml.: 117.500.000
% forme mobili: 62
Concentr. Spermatozoi mobili/ml.: 72.850.000
Velocità media: 21,6
Linearità media: 6,2
Spostamento laterale testa:2,0
Frequenza Beat/Cross: 4,1 hz
Spermatozoi con movimento:
In situ 38% - Lentamente progressivo 9% - Progressivo 25% - Fortemente progressivo 28%
Esame morfologico:
Forme normali 22% - Forme patologiche: 78%
(acrosoma vescicoloso 13%, acrosoma eterogeneo 9%, anomalie della testa 48%, anomalie del collo 21%, anomalie del flagello 9%)
Cellule linea spermatica: 1-2 p.c.
Leucociti: 5-6 p.c.
Emazie: /
Cristalli: alcuni
Cellule epiteliali: alcune
Altri elementi: /
A seguito di detti risultati, mi è stata prescritta una cura di due mesi a base di Fertiplus cp. (una al giorno), Testoviron fl 100 mg. (una fiala ogni tre settimane), e Gonal F 150 (due iniezioni a settimana).
Tuttavia, dopo aver letto le caratteristiche e le patologie alle quali si rivolge il Gonal F, sono rimasto un po’ perplesso. Cosa sentite di consigliarmi?
Con viva cordialità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
In generale il gonal F viene data in quanto stimola la secrezione di testosterone, anche se sulla confezione viene venduto per gli ipogonadismi, ha cmq una funzione di stimolare la produzione di testosterone aumentando L' FSH che è lo stimolatore naturale di tale ormone.
Io le consiglio di seguire la terapia del suo medico, così come le è stata data, in quanto avendola visitata, e valuata a pieno, ha impostato una terapia adeguata
Cordiali saluti
Dott. Giuseppe Quarto
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
purtroppo noi attraverso un risposta "elettronica" e senza avere tutti gli elementi clinici del collega che l'ha valutato, ci risulta difficile giudicare una terapia "complessa" come quella prescrittale. In effetti le valutazioni ormonali che lei riporta sembrano nella norma ed il liquido seminale , con i numeri sempre riportati, non fanno pensare alla presenza di una spiccata ipogonadotropinemia (cioè una riduazione dell'FSH e dell'LH). Comunque, se ci sono dei dubbi sulle indicazioni che le ha dato il collega , nulla le vieta di sentire un altro parere "in diretta" eventualmente consultando un andrologo esperto in patologia della riproduzione umana.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#3] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
mi associo alle perplessità di Beretta sulla congruità della terapia.
non si può giudicare dall'esterno l'operato del collega che ha prescritto tuttavia ho delle riserve sulla efficacia, in generale ,delle gonadotropine sulla fertilità maschile.
saluti
[#4] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...la terapia proposta mi sembra quantomeno fantasiosa e potenzialmente nociva alla Sua (generosa) spermatogenesi.Roma é terra fertile di andrologi dedicati alla riproduzione...
Cordialità
[#5] dopo  
Utente 472XXX

Iscritto dal 2007
Gentilissimi dottori, Vi ringrazio innanzi tutto per la solerzia nelle risposte.
Posso però permettermi di chiedervi un Vostro sintetico parere sui risultati delle mie analisi e, se possibile, il nome di qualche Vostro collega esperto in patologia della riproduzione esercitante a Roma al quale rivolgermi?
Cordialmente.
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
dall'indagine seminale che ci allega non sembra un quadro seminale disastroso se l'indagine è stata fatta secondo le indicazioni date dall'OMS. Per la ricerca di andrologi esperti in patologia della riproduzione umana a Roma non dovrebbe avere problemi di sorta nella scelta se segue questo forum.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#7] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
può valutare su questo sito oppure su www.andrologiaitaliana.it
[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Comunque ci tenga informati e se desidera avere più informazioni su questo tipo di tematiche può anche leggere il manuale , scritto dalla ginecologa Elisabetta Chelo, "Quando i figli non arrivano" , CIC edizioni internazionali , Roma ; oppure il bel libro di Pier Luigi Righetti e Serena Luisi "La procreazione assistita" Bollatti Boringhieri Editore, Torino.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org