Utente 197XXX
Salve,
ho 30 anni e da circa 3 mesi ho continui giramenti di testa e nausea e dei dolori alle articolazioni continui, non riesco più ad inginocchiarmi o a piegare la schiena senza avere poi seri problemi a rimmettermi in piedi o dritta.
Inoltre la pressione minima è sempre un pò alta 95/120 e i battiti cardiaci accelerati anche a riposo (tra i 95 e i 110).
Mi sono rivolta al mio medico che ha supposto una gravidanza e/o un'anemia (è da circa 4/5 mesi che stò cercando di restare incinta) mi ha quindi fatto fare le analisi del sangue dalle quali è risultato che non sono incinta e non sono anemica tranne che per un pò di ferro basso (ma l'ho sempre avuto).
Ora sono ad un punto morto perchè il mio medico non mi consiglia nessun tipo di ulteriore analisi ma solo dei gran medicinali che io non voglio prendere su delle semplici supposizioni. (tauxib x 5 gg, finito con il tauxib lexomen? 25 mg x altri 7 gg e dopo ancora tecnofer e cardicor 1,25mg).
Ho veramente bisogno di tutti questi farmaci? E qual'è la causa dei miei dolori?
A livello ginecologico va tutto bene apparte dei dolori mestruali fortissimi che riesco a placare solo con l'utilizzo di toradol (faccio però molta attenzione a non utilizzare se non in caso di estrema necessità).
Cosa posso fare per evitare di prendere farmaci inutili e convincere il mio medico a farmi fare dei controlli più approfonditi?
Ringrazio per qualsiasi tipo di aiuto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
a distanza è impossibile effettuare una corretta diagnosi del suo stato clinico. Le consiglierei di rivolgersi ad un reumatologo, per meglio approfondire i suoi dolori articolari, che potrebbero esser causa secondaria di un permanente ed alterato stato emotivo e di conseguenza pressorio.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 197XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio tanto per la sua risposta.
Quello che volevo sapere era proprio da quali specialisti rivolgermi, visto sintomi tanto diversi.
Grazie ancora.