Utente 106XXX
Gentili dottori, vorrei sottoporvi il mio problema: Premetto che ho 23 anni!
1- Dopo effusioni con la mia ragazza e conseguente erezione prolungata (30 minuti o piu) i testicoli, quando il pene si rilassa cominciano a duolermi insistentemente, tanto da non poterli quasi toccare e avere difficolta a stare seduto se non con le gambe abbastanza divaricate! Sottolineo che il dolore non è limitato solamente ai testicoli, ma anche al basso addome!
2-Oggi è accaduta una cosa che non mi era mai successa: lo sperma non aveva il solito colore, ma era tendente al rosaceo/rosso, ed immediatamente ho pensato che fosse sangue. Non so se sia importante, ma ai primi getti lo sperma aveva un colorito normale e successivamente durante gli ultimi getti è fuoriuscito sperma dal colore che ho prima citato.
Non so da cosa possa dipendere e se il punto 1 e il punto 2 possano essere legati fra loro, sapreste darmi delle opinioni?
Non so se sia importante, ma dal momento che cercando su internet riguardo a questo problema, una delle cause risulta essere la prostata, vorrei sottolineare il fatto che da circa 4 anni prendo regolarmente ogni giorno una pastiglia di Propecia 1mg per l'alopecia. Ultima cosa: qualche anno fa mi è capitato ben 2 volte di alzarmi la mattina col testicolo destro gonfio e molto dolorante: nel giro di qualche ora e dopo l'assunzione di monuril sotto consiglio del medico di base la situazione è tornata alla normalità. Successivamente a questi episodi ho fatto 2 ecografie ai testicoli, da cui non è risultato nulla.Grazie dell'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
salve.
fossi in lei mi farei visitare in ordine ad una possibile prostatovescicolite ed ai relativi esami che possano rendersi necessari ad una migliore comprensione di quanto racconta.
cordialmente