Utente 189XXX
..Cari Dottori, ..

ho una domanda da porvi... oggi dopo un rapp.sessuale, con la mia compagna, ho notato dei minuscoli puntini nel numero di due o tre leggermente in rilievo( per questo li ho notati) sul glande, che tendono a scomparire o rendersi quasi impercettibili con il passare delle dal rapporto sessuale, gli stessi puntini sempre nel ordine di 2 o tre sull'asta del pene, come se fossere dei brufoletti minuscoli.

premetto che, al momento, non ho nessun prurito, bruciore o altro...
ma non riesco a capire cosa possa essere....

per la mia igiene quotidiana uso saugella uomo.

i miei rapporti con la mia compagna, avvengono senza precauzioni, lei non ha nessun sintomo...

ovviamente sara mia celerita' nel vedere al piu' presto un dermatologo - venereologo, (vista la mia natura ipocondriaca).... mi chiedo e vi chiedo (capisco se vedermi e con poco informazioni date risulta pressoche' difficile) ma dalla vs esperienza in merito di cosa potrebbe trattarsi?.. ovviamente ben conscio che i puntini o brufolini(minuscoli) verosimilmente in campo dermatologico possono essere tante cose...


Nell'attesa delle vs risposte, in modo che possano indirizzarmi, porgo i miei piu' cordiali saluti


Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Dalle cupole delle papaille dermiche (formazioni vascolari tipiche del glande) ad altre forme patologiche tutto e' possibile: effettui se crede il controllo Venereologico per massima sicurezza.

Saluti
[#2] dopo  
Utente 189XXX

Iscritto dal 2011
Dott. Laino

Grazie x la celere risposta,ho appena effettuato la prenotazione visita nel centro piu' vicino al mio domicilio, ...

sinceramente la mia preoccupazione piu' grossa rimane la CANDIDA....anche perche' in internet e sia in questo sito ho letto molti post con problematiche simili alle mie,

ovvero puntini tendenzialemnte in rilievo sul glande che a poche ore o giorni dal rapporto, tendeno a sparire, ed e' quello che succede a me...

[#3] dopo  
Utente 189XXX

Iscritto dal 2011
dott.laino/dottori..

ho effettuato la visita dermatologica
la diagnosi e' stata FOLLICOLITE

per fortuna niente candida o altro...

mi e' stato prescritto x 10 gg la sera utilizzare una crema a base di zinco.


lei cosa ne dice? o consa ne pensate?

Grazie
[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Beh, dico che le follicoliti non vengono sul glande ma sugli epiteli cheratinizzati.

Mi spiace, ma non posso confermare queste asserzioni telematiche, magari non vi siete ben compresi.

cari saluti
[#5] dopo  
Utente 189XXX

Iscritto dal 2011
Dott. laino,

la diagnosi che mi e' stata fatta e' quella che io ho riportato, quando lei scrive "le follicoliti non vengono sul glande ma sugli epiteli cheratinizzati."

di certo mi sono "BEN COMPRESO" ,

in ogni caso , prendo atto di cio' che ha scritto, e la ringrazio, chiedero' un secondo consulto con un altro dermatologo...

e le postero' il tutto...

cmq lui e' stato ben diretto con il termine follicollite, assolutamente diretto spiegando che anche sul glande etc etc etc ed escludendo a priori candida o altro...

cosa vuole che le dica?.. non sono un medico, dunque ho rpeso x buono cio' ceh mi ha detto....

rifaro' un altra vlautazione , come dicevo , le riportero' la diangosi...


Grazie
[#6] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Io non ho inteso contestare una diagnosi di un collega che ha sempre priorità rispetto ad un orientamento on-line e che comunque non deve essere mai fatto.

Specifico solo in termini generici che il termine "follicolite" sulla mucosa del glande è insolito per ciò che ho detto e che specifico rispetto alla mia non perfetta delucidazione: i follicoli (pilo sebacei) non sono presenti sulle mucose del glande) quindi semplicemente le loro patologie (follicoliti) non sono possibili.

Probabilmente un miglior chiarimento anche con lo stesso dermatologo (che potrebbe solo averle agevolato la comprensione usando un termine non pertinente ma adattabile) perfezionerà la situazione.

carissimi saluti
[#7] dopo  
Utente 189XXX

Iscritto dal 2011
Dott. Laino,
come le avevo gia' anticipato ho richiesto un consulto con un altro dermatologo-venereologo, che HA CONFERMATO LA SUA TESI ovvero che le "follicoliti non hanno senso di esistere sul glande.,,


detto cio', i miei 3 puntini rossi, dopo un rapporto sessuale (ildermatologo pensa al normale sfregamento)si sono " uniti" in una macchia unica", ed e' cio' che ha visto il dermatlogo,

classificando la cosa come una balanite, LIEVE, possibile da post candidosi (ma su questo non vorrei aver capito male)

dunque aveva ragione...

mi ha dato come cura una crema il TROSYD, da apllicare 2 volte al di'..

lui l'ha definita una sciocchezza, pero' alla mia richiesta di fare degli esami specifici per capire se effettivamente c'e' un infezione in corso, ha detto di no!! di aspettare almeno 2 settimane e vedere la crema che effetto facesse... io avevo chiesto se non era il caso di fare una spermiocultura e/o eventulamente un tampone baleno-prepuziale...

in ogni caso visto ceh comincio ad non fidarmi, ho chiesto un app.to al istututo dermatologico di milano, (lei non e' di milano).. pero' e' sempre stato molto diretto cosa che mi piace, senza entrare nei dettagli , cosa ceh so, non puo' fare non AVENDOMI MAI VISTO IL PROBLEMA..

puo' suggerirmi qualcosa?

esempio.. secondo lei la crema puo' bastare? e/o avrebbe fatto anche gli esami di laboratorio..

ma sopratutto la BALANITE E' CURABILE O E' UNA MALATTIA DALL'ANDAMENTO CRONICO, ?

E MI SCUSI se le chiedo anche questo la mia compagna e' il caso che faccia anche lei degli accertamenti per evitare l'effetto ping pong...?

in attesa di una sua cordiale risposte o di altri suoi gentili colleghi porgo .. distinti saluti...