Utente 199XXX
salve dottore,mi chiamo giovanni ed ho 19 anni, mando questo commento per poter capire la mia situazione e se ce ne sono risolvere i problemi quindi vado subito al dunque. ieri pomeriggio ho avuto un rapporto sessuale con la mia ragazza, fin quì tutt ok, dopo un'ora dall'inizio del repporto il mio membro è tornato da eretto a normale e non c'è più stato verso per poterlo eccitare ancora.
Ora premettendo il fatto che quella di ieri era la quarta volta che lo facevo e sottolineando il fatto che circa un anetto fa se non più ho avuto un forte shock mentre l'avrei dovuto fare, vorrei sapere se questo possa essere una causa al mio disturbo...premetto anche il fatto che quandoe ro più piccolo al mattino quando mi alzavo dal letto il mimo membro era sempre eretto, adesso non più...la ringrazio per la lettura, aspetto una sua risposta!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro ragazzo,la giovane eta' giustifica la confusione ma non l'agitazione.
Non esiste un modello di "frequenza di coito" sia nel tempo che nella stessa seduta.Prenda le cose come vengono,mantenendo la spontaneita' ed evitando l'atletismo sessuale.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 199XXX

Iscritto dal 2011
la ringrazio per la risposta gentile dott. stando alle sue parole quindi devo cercare di prendere le cose in modo più naturale possibile escludendo una visita da un andrologo?
[#3] dopo  
Dr.ssa Paola Scalco
52% attività
20% attualità
20% socialità
CASTELL'ALFERO (AT)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Gentile ragazzo,
se non ne ha mai fatta una, alla sua età è propriamente indicata una visita andrologica in generale, non necessariamente legata al problema di cui ha parlato, ma che in ogni caso può aiutarla anche a chiarire dubbi e incertezze sulla temuta problematica erettiva.
Saluti.
[#4] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...qualsiesi maschio intorno ai 20 anni dovrebbe sottoporsi ad una visita andrologica di routine.Nel Suo caso la "regola" vale ugualmente,a patto che non ponga come finalita' il "problema" postoci.Cordialita'.
[#5] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Ragazzo,
mi associo ai colleghi nella risposta.
Un "accanimento coitale",che valuti la quantità e la frequenza dei rapporti, a scapito della spontaneità e della qualità sensoriale, potrebbe farla intrappolare in un circolo vizioso di verifica della sua potenza erettiva ed auto-osservazione dei genitali, atteggiamenti altamente disfunzionali per la salute sessuale.
legga, se desidera, questo mio aricolo, troverà qualche spunto di riflessione.
Saluti

http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/122/Genitalita-maschile-ed-ansia-da-dimensione-ed-impreparazione
[#6] dopo  
Utente 199XXX

Iscritto dal 2011
salve a tutti dottori e psicologi, scrivo questa e-mail per ringraziare tutti voi per avermi aiutato a superare questa sorta di blocco mentale. Avevate pienamente ragione, sono riuscito a controllarmi e quindi ad avere un rapporto sessuale sano e "naturale"...grazie per la vostra gentilezza e professionalità.
cordiali saluti!! ^^