Utente 479XXX
Illustrissimi medici sono una ragazza di 24 anni. qualche mese fa ho avuto un episodio di tachicardia ma il medico ha detto che capita e che non era nulla di proccupante. io ero comunque preoccupata e mi fermavo spesso a sentire se il mio cuore batteva regolare e siccome mi capitava di sentirlo battere a volte più forte e più veloce del normale sono andata a fare un ecg ma la risposta è stata: ansia. spesso ancora mi fermo a sentire come batte e appena lo sento battere un pò più forte mi allarmo. volevo fare una domanda: è normale che in certe sotuazioni a riposo o sotto sforzo, ma specialmente quando il cuore batte più forte (non più veloce) sento che il battito accellera molto quando inspiro e decellera, quasi fermandosi x 1 frazione di secondo, quando butto fuori l'aria, specialmente se faccio respiri profondi.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
46990

Cancellato nel 2011
La variabilità della frequenza cardiaca è un fenomeno normale che in taluni soggetti, soprattutto nei giovani, è particolarmente spiccato. Direi che si tratta addirittura di un segno di ottima salute. Inoltre, il cuore accelera o rallenta in funzione dello sforzo fisico e dello stato emozionale.
Consiglierei anche io alla Paziente di non dare alcuna importanza ai battiti del suo cuore, se non come "specchio" del suo stato emotivo.
Consiglio inoltre una attività fisica aerobica costante, che aiuta a migliorare la percezione delle sensazioni provenienti dal proprio corpo, rendendo "piacevoli" i segnali che il nostro corpo ci invia e che talora, a causa dell'ansia, percepiamo come "spiacevoli".