Utente 117XXX
Salve, vorrei chiedere se esiste un'incompatiblità tra trattamenti chemioterapici e patologie cardiache...Grazie anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Alcune molecole utilizzate in chemioterapia presentano purtroppo tossicità cardiaca. Per questo motivo in alcuni pazienti affetti da determinate patologie cardiache non è possibile eseguire tali trattamenti, oppure può verificarsi che i trattamenti stessi vadano sospesi in quei pazienti in cui si evidenzia un peggioramento delle condizioni cardiache nel corso dei cicli di terapia.
Naturalmente tutti gli oncologi richiedono per i pazienti candidati a chemioterapia con farmaci cardiotossici gli opportuni controlli dallo specialista cardiologo prima, durante e dopo i cicli di trattamento, secondo ben precisi protocolli.
Cordiali saluti