Utente 200XXX
Buonasera,
ho 43 anni e sono un podista assidio,durante un allenamento ho iniziato a sentire dolore al polpaccio destro fino al punto di essere impossibibilitato a camminare, i giorni seguenti ho avuto molto dolore a tutta la gamba inferiore, pensando a un problema muscolare ho fatto una ecografia ma muscolarmente sono ok, non convito e dolorante ho fatto un ecodoppler e con sorpresa il dottore mi ha diagniosticato una tromboflebite alla vena principale del polpaccio, mi ha fasciato la gamba e mi ha prescritto Flaminase per 15 giorni e 45 punture di Ivor 25000, dopo 25 giorni di cura ho fatto una visita di controllo e il medico mi ha assicurato che tutto procede bene e che potevo riniziare a correre in modo moderato.....io ho corso per 30 minuti e apparte il fastidio durante la corsa appena mi sono raffreddato la gamba ha iniziato a farmi male impedendomi di camminare, ad oggi sono passati 5 giorni e il dolore si sta attenuando.
La mia domande sono queste....è possibile che la cura prescritta non ha dato risultato e che una corsa di 30 minuti mi abbia fatto ritornare al punto di partenza, con dolori e scosse che vanno dal polpaccio alla tibia al ginocchio con una senzazione di formicolio.
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
8% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
Un controllo con un ecocolordoppler ed esami ematochimici,in particolare quelli della coaglazione(TP-PTT-Piastrine-Fibrinogeno-D Dimero-omocisteina)consentono di valutare se il problema è ancora presente.Oltre l'eventuale terapia che le prescriverà il curante,le consiglio comunque di indossare una calza elastica a compressione graduale anche quando riprenderà a camminare prima a passo veloce e poi a riprendere la corsa.
Saluti
[#2] dopo  
200638

dal 2011
Buonasera Dottore,per prima cosa la ringrazio per la risposta.
Comunque la mia paura è data dal fatto che il dolore in fase di attività fisica aumenta e mi immobilizza per diversi giorni.... è normale per la mia patologia che si verifichi tali problemi? e meccanicamente che cosa succede nella mia gamba? le sarei grato di ulteriore risposta....per capire.
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
8% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
Nella mia risposta precedente,le consigliavo di ripetere l'ecodoppler per avere la conferma della pervietà del circolo profondo.Avuta questa conferma,con il supporto della calza elastica dovrebbe andare meglio ed allora potrà riprendere gradualmente l'attività fisica.In poche parole,in condizioni normali,la contrazione dei muscoli della gamba(durante l'attività fisica)pompa il sangue nel circolo profondo.Se questa progressione non avviene in maaniera adeguata si hanno ,dolorabilità e gonfiore.
Saluti