Utente 200XXX
Salve, sono un 35enne di firenze. Dopo aver saputo che a mio fratello è stato riscontrato un varicocele di terzo grado ho eseguito privatamente e di mia sponanea volontà un esame del liquido seminale visto che con mia moglie abbiamo deciso di provare ad avere un figlio. Questi i risultati:
gg astinenza: 11
coagulo presente - liquefaz completa enro 1 ora - colore grigio opalescente - viscosità normale
volume: 6,0 ml - ph 7,8
n° spermatozoi 11,0x10^6/ml - n° totspermatozoi nell'eiaculato 66x10^6 ml
motilità 60': movim progressivi rapidi 12% / mov progr lenti 34% / mov non progressivi 6% / immobili 48%
agglutinazioni spontanee: no
forme normalil: 5% - anormali 95% / anomalie testa 77% - anom coda 0% - anom tratto intermedio 0% - malformazioni complesse 18%
cellule tonde 0% - leucociti 0% - eritrociti assenti, flora batterica assente, cristalli assenti
IgG MAR neagtivo 0%
vitalità 84%

TEST CAPACITAZIONE SPERMATICA
campione base n° spermatozoi 11,0 x 1.000.000/ML
motilità progressiva (tipo 4) 12,0% a 30'
campione post capacitaz n° spermatozoi 5,60 x 1.000.000/ML
motilità progressiva (tiop 4) 75,00 % a 30'
giudizio conclusivo: positivo (>1,5 x 1.000.000/ml)
tecnica utiizzata: minipercoll

Cosa significa tutto questo? mi spaventano le percentuali delle forme anomale...che cosa vuol dire 95%? è grave? sono fertile o c'è bisogno di interventi farmacologici e/o chirurgici? ancora nonho trovato un andrologo a cui affidarmi qui a Firenze...lo farò al più presto ma intanto mi sto agitando a vedere questi dati...qualcuno può aiutarmi a interpretarli?
Grazie anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Senta ora con calma , senza inutili ansie , il suo medico di fiducia , sarà lui ad indicarle la figura andrologica a chìui rivolgersi.

Le percentuali da lei indicate sono da valutare in funzione dei parametri usati dal laboratorio che ha usato per fare l'esame; si ricordi che oggi per l'OMS basta un 4% di forme normali per dire che si può essere nella norma.

Si veda il Minforma del collega Biagiotti:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/630-infertilita-nuovi-valori-riferimento-spermiogramma-who-2010.html

Se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste problematiche, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/660-miti-realta-maschio-infertile.html .

Un cordiale saluto.