Utente 200XXX
Oggetto: patologia la peyronie
Buongiorno. Ho 71 anni, sono depresso (e ormai rassegnato) ma Vi pongo ugualmente un paio di domande con una piccola premessa. INTERVENTI SUBITI: varicocele dx a 26 anni; ernia inguinale sx a 63 anni; ernia inguinale dx a 70 anni (ossia a dicembre 2009). Ad esclusione dell'ultimo intervento, non ho mai avuto problemi di erezione e, quindi, anche l'attività sessuale è stata sempre più che soddisfacente. Da circa 8-9 mesi, però, mi son ritrovato che - in stato di erezione - il pene ha assunto un forte incurvatura a sx (quasi dalla sua base) con dimunuizione del volume normale, difficoltà di mantenimento e, di conseguenza, con frequenti "infelici" interruzioni del rapporto sessuale. DOMANDE: a) è possibile che la patologia dipenda dall'ultimo intervento chirurgico "non perfetto"?; b) è possibile attenuare/risolvere il problema con cure o interventi specialistici (considerata la mia età)?. Grazie mille. - (lpx39

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
salve.
difficile la relazione con l'intervento.
la Peyronie si può contenere nella sua evoluzione, a milano non mancano specialisti a cui può rivolgersi.
cordialmente
[#2] dopo  
Utente 200XXX

Iscritto dal 2011
Grazie Dottore per la prima risposta ma, non per la seconda perchè so bene che a Milano ci sono molti specialisti ai quali posso rivolgermi. La mia domanda però mirava (preliminarmente) a capire se - data la mia età - può sussistere ancora l'opportunità d'intervento, oppure, se è assolutamente sconsigliabile. Forse non sono stato chiaro e, quindi, me ne scuso. Grazie comunque.
[#3] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
salve.
bisognerebbe vederla per essere più precisi tuttavia, in linea di massima, a 71 anni, si può fare l'intervento.
cordialmente