Utente 173XXX
Buongiorno. Tempo fa chiesi il vostro aiuto per un problema di scarsa libido, copio qui sotto:

"buonasera,
Vi scrivo per un problema che ho riscontrato da circa due mesi. Premetto che io sono sempre stato un ragazzo a cui bastava vedere una bella donna, o avere un minimo contatto con essa per ottenere un'ottima erezione. da due mesi a questa parte piano piano, in maniera progressiva, ho iniziato ad avvertire meno voglia in tal senso, fino a che sono arrivato al punto di perdere l'erezione durante un rapporto e, successivamente, di non riuscire piu ad avere erezioni. nell'ultime due settimane non ho mai avvertito piu neanche erezioni notturne. un mese fa andai da un andrologo che mi prescrisse cialis da 5mg da assumere ogni giorno. Mentre le assumevo sentivo un leggero miglioramento, ma comunque le erezioni che ottenevo non erano mai abbastanza da ottenere normali rapporti sessuali.
L'unica cosa che è cambiata negli ultimi due mesi è da parte mia l'assunzione di cipralex per ansia generalizzata. Pensando che fosse lui il responsabile ho interpellato lo psichiatra che mi ha sospeso la cura, e dopo 15 giorni mi ha segnato zaralis. Nulla è cambiato.
la domanda è: secondo voi sarebbe opportuno effettuare degli esami specifici? Se si quali?
grazie"

oggi sono andato a ritirare il referto relativo agli esami che mi avete consigliato, e la risposta è stata la seguente:

Tsh 1.17
Fsh 3.01
Lh 3.58
Prolattina 220.7
Testosterone 12.29
Testosterone libero 21.9

Secondo voi è possibile avere il mio problema avendo questi valori che sono grossomodo nella norma (almeno credo... Tutti rientrano nei valori di riferimento tranne il testosterone che è addirittura più alto...)? Pensavo di prenotare una visita dal mio andrologo ma secondo voi può fare-prescrivermi qualcosa?
Grazie in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,il quadro clinico va analizzato nella sua generalita',tenendo presente la storia clinica ed il quadro ansioso/depressivo in atto.Ritengo che l'andrologo di riferimento possa consigliare il percorso diagnostico/terapeutico corretto,senza i limiti a noi imposti dalla postazione telematica.Cordialita'.