Utente 181XXX
Salve medici di Medicitalia.it
Ho subito un intervento di varicocele (al testicolo sx) in data 27/10/2010.
Ammetto che dopo i 3 mesi ho mancato di eseguire gli accertamenti richiesti ma in compenso, a causa di alcuni concorsi che sto svolgendo, sono stato sottoposto a ben 4-5 esami di palpazione testicolare da medici diversi e nessuno di questi ha riscontrato anomalie sebbene informato dell'intervento subito.

Alcuni episodi di fastidi e piccoli dolori (una sensibilità un po' superiore alla norma), si sono succeduti senza regolarità dal giorno dell'intervento sino ad ora (avvenimenti sporadici e di scarsa intensità).

Proprio stamattina invece, mi è successo di avvertire forte dolore per lo più al testicolo dx.
Dato che ero fuori casa, ho ignorato il dolore per circa 2h, dopo essere rientrato in casa, ho controllato se fosse tutto normale e ho notato un "irrigidimento" scrotale tipico di quando si è in astinenza sessuale da molto tempo... il che spiegherebbe anche il dolore, forse...
Il problema è che l'ultima eiaculazione era avvenuta la mattina precedente... mi sembra strano che a distanza di 24h si possa parlare di astinenza sessuale.
In ogni caso ho fatto un test e come pensavo, dopo l'eiaculazione, il dolore è sparito.

Adesso non so più cosa pensare:
- si può trattare di un idrocele nonostante nessuno dei medici di cui sopra ne abbia rilevato la presenza?
-ci sono altre complicazioni note che possono insorgere dopo l'intervento di varicocele che siano riconducibili ai sintomi descritti?
-Oppure è solo il caso di una eiaculazione incompleta o di una eccessiva produzione di liquido seminale?

ma a me il varicocele non aveva mai dato nessun problema, perchè dovevo proprio operarmi! xD

Grazie anticipatamente a tutti i medici di Medicitalia.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
1)se il dolore non è più presente e non rileva nulla di nuovo senza nessun dolore alla autopalpazione è inutile porsi queste domande le cui risposte possono solo confonderle le idee considerato che tali problemi possono anche non sussistere.
2)L'intervento di correzione del varicocele si esegue per preservare la fertilità negli anni futuri considerato che esso può alterarla considerevolmente, anche perchè come lei ha notato spesso è asintomatico
3) E' opportuno eseguire i controlli indicatole per fare il punto della situazione.
[#2] dopo  
Prof. Alchiede Simonato
40% attività
4% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
Il problema dei dolori ai testicoli in età giovane-adulta è annoso e molte volte irrisolvibile, spesso non associati ad alcuna patologia. Sono dolori a volte anche molto fastidiosi, intermittenti o continui con andamento altalenante. A volte possono essere legati all'attività fisica, alla postiura, o all'attività sessuale.
Quello che può fare il medico è escludere che ci siano patologie che determinino la sintomatologia, dopo di che bisogna in qualche modo imparare a conviverci avendo fiducia che prima o poi questi dolori scompaiono spontaneamente ( a volte possono anche tornare!).
Quindi il consiglio mio è si rivolga al suo urologo ed abbia fiducia nella sua diagnosi.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2010
Grazie allo staff di medicitalia,
chiedo sinceramente scusa per aver posto una questione di scarsa rilevanza avendo sottratto tempo a consulti di ben maggiore urgenza
[#4] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prego!