Utente 182XXX
Buongiorno,

una domanda di ordine pratico.
Mi marito sta effetuando una cura a base di GonalF900.Per tre mesi a giorni alterni deve fare una puntura di 150 ui.Vorrei sapere se la puntura, fatta un giorno si e uno no, deve essere fatta sempre allo stesso orario o è indifferente,o comunque di quanto si può spostare senza che si riduca l'effetto.
Dobbiamo andare via per un week end e dobbiamo prendere un aereo per la Francia, posso portare sull'aereo la penna con il gonal già pronto?deve essere conservato al fresco e quindi messo in una borsa frigo?
Grazie per l'aiuto e le risposte

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
1) E' ooportuno eseguire la iniezione sempre alla stessa ora (varizioni di poche ore non dovrebbero influire sulla efficacica del faramco)
2) La preparazione va eseguita al monento della somministrazione
3)Il farmaco in ogni modo va trasportato con borsa termica per evitare sbalzi di temperatura (va conservato ad una temperatura < 25° - verifichi sul foglio illustrativo)
4) Consideri eventuali problemi all'imbarco per il trasporto di siringhe con il bagaglio a mano (mi interesserebbe saperlo).
[#2] dopo  
Utente 182XXX

Iscritto dal 2010
Dr. Alessandro la ringrazio,

per quanto riguarda la preparazione lui utilizza quelle penne preriempite (consegnate all'ospedale in cui è in cura).
POichè è solo una che deve fare nel week end si porterà la penna carica solo con l'ultima dose da iniettare in modo poi da poterla buttare
Sentirò la compagnia aerea sul come devo comportarmi per per poterla trasportare, le farò sapere.

Grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prego!
[#4] dopo  
Utente 182XXX

Iscritto dal 2010
Buonasera dottor Scalese,

le rispondo circa il suo interesse per il trasporto di siringhe nel bagaglio a mano. Nel mio caso non sono stati fatti controlli particolari, probabilmente perchè la penna pre-riempita non ha neppure l'aspetto di una siringa e quindi forse ai raggi x non se ne sono neppure accorti, comunque per poter trasportare la siringa ho dovuto farmi fare una dichiarazione dal medico circa l'effettiva necessità dell'utilizzo di quel farmaco in quel periodo da parte di mio marito e quindi la necessità di trasportarlo sull'aereo.Ad un controllo con tale dichiarazione mi avevano assicurato che non ci sarebbero stati problemi.

Grazie e saluti
[#5] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Ok! Grazie per l'informazione.