Utente 202XXX
Salve sono nuovo del sito e prima di tutto ringrazio voi medici per il servizio che mettete a disposizione,volevo porre un paio di domande su un problema che sto avendo.2 anni fa ho avuto un episodio di sincope ho fatto accertamenti in ospedaleecg normale e da sforzo,holter 24 ore ed ecocolordoppler cardiaco)tutti con esiti buoni solo nell'holter(rare extrasistole),ora sono 3-4 giorni che ho un dolore sopra il petto sinistro tra la scapola e la spalla e si irradia al braccio sinistro sono stato dal medico curante e ha detto che devo effettuare un ecocolordoppler dei tronchi sovraoortici per verificare condizioni arterie e coronarie,volevo chiedere 1)è possibile che un dolore cardiaco possa durare da piu giorni?(non è un dolore forte diciamo sopportabile).2)l'ecocolordoppler Dei TSA serve effettivamente a valutare condizioni arterie e coronarie del cuore oppure esiste qualche altro esame non invasivo?grazie e cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
1) Le caratteristiche descritte non sono tipiche di un dolore di origine cardiaca;
2) l'ecocolordoppler TSA valuta le arterie che originano dall'aorta (Tronchi Sopra Aortici), per cui non è di nessuna utilità per la valutazione delle arterie coronarie. Qualora vi fossero dubbi su queste ultime, il cardiologo può eseguire a suo giudizio altri accertamenti, a partire dal test da sforzo.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 202XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio per la puntuale risposta ho eseguito test da sforzo è risultato tutto nella norma,quindi non ci sono esami non invasivi per verificare condizioni arterie e cornarie?grazie e cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Da ciò che ha riferito non sembra che per Lei siano attualmente necessari ulteriori accertamenti (nè invasivi nè non invasivi) volti alla ricerca di una eventuale cardiopatia ischemica.
Cordiali saluti