Utente 134XXX
Salve,
racconto brevemente la mia storia in maniera tale da poter comprendere meglio la situzione.
In seguito a ripetuti episodi di tachicardia ed extrasistoli frequenti, venivo ricoverato circa un anno fa per accertamenti diagnostici accurati.
Ecg, Ecg di Holter, ecocardio, esame del sangue, rx torace, tutto negativo. motivo per cui venivo dimesso circa due giorni dopo.
Dopo circa sei mesi si ripresentano i sintomi, molto più accentuati tanto da provocarmi affanno e capogiri; di nuovo solita routine di cardiologi con accertamenti opportuni e come da prima gli esiti erano negativi per qualsivolgia patologia importante( extrasistoli atriali e aritmie sinusale).
Da circa due mesi però dopo un breve periodo di pausa, gli episodi si sono ripresentati e si manifestano sopratutto quando sono sdraiato sul letto specie di sera; oltre a senso di affanno ed extrasistoli, riesco anche a percepire il battito cardiaco in maniera alquanto fastidiosa all orecchio destro e talvolta sento delle pulsazioni alle tempie che sono quasi dolorose.
Ora prima di farmi ripetere che non ho nulla e rifare accertamenti diagnostici ripetuti, avete gentili dottori qualche idea su cosa potrei realmente fare per accertarmi di cosa mi stia succedendo? ripeto avrò cambiato nel giro di due anni almeno 5 cardiologi, tutto con lo stesso esito diagnostico...
Grazie in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Le aritmie che lei cita (extrasistoli atriali ed aritmia sinusale) sono varianti della normalita' e non richiedono abitualemnte terapia, anche se fastidiose. Cerchi di eliminare le cause piu' frequenti di queste aritmie che sono la caffeina (anche la Coca Cola..) , la teina ed ovviamente la nicotina (spero che lei cosi' giovane non fumi).
L'attivita' fisica costante tende ad eliminare queste fastidiose, ma innocenti aritmie
cordialita'
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 134XXX

Iscritto dal 2009
Grazie mille della celere risposta...devo confessarle che pur essendo un profondo amante del caffè, dopo questi eventi l ho eliminato del tutto dalla mia dieta(da 6 mesi ormai), non fumo mi concedo, ogni tanto un bicchiere di vino in compagnia , e sono abituato a fare corse sulle breve medie distanze due tre volta a settimana.
Il fastidio principale rimane quello del battito cardiaco all'orecchio che talvolta si manifesta così intenso da impedirmi di prendere sonno e quindi generare in me allarmismo.
A cosa potrebbe essere dovuto? puntualizzo che tengo sotto controllo i valori della pressione arteriosa settimanalmente, e che essa si mantiene sempre sotto i 120/ 75 mmHg.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Le ripeto che tali innocenti palpitazioni non sono degne di terapia. Tenga presente che su oltre 120.000 battiti quotidiani, in un cuore sano di rietine fisiologico un numero di circa un migliaio di quelle extrasistoli. Cordialità
Cecchini
www.cecchinicuore.org