Utente 118XXX
Gentili Dottori,
sono una donna di 51 anni. MI sono sottoposta ad un ecotransicranico le cui conclusioni diagnostiche sono :"Dopo aver campionato l'arteria cerebrale media si praticano 2 iniezioni di mezzo di contrasto (micro bolle di Emagel) seguite da altrettante manovre di valsalva ben eseguite che mostrano un lieve shunt durante la fase di spinta e severo shunt al rilascio (effetto tenda) . Esame positivo per shunt intracardico."
Mi sono sottoposta poi, ad uno screening della trombofilia i cui risultati sono :
Anticardiolipina IgG 1.34 (0- 10)
Anticadiolipina IgM 1,80 (0-10)
tempo di protombina
secondi 9.60
ratio 1.07 (0,8-1,2)
INR 1.03 (0,8-1,2)
tempo di tromboplastina parzia
secondi 30.20
ratio 1.03 (0,8-1,2)
Fibrinogeno 399 (180-350)
AntitrombinaIII 125 (80- 120)
Proteina C funzionale 144 (70-140)
Proteina S libera 153 (55-128)
APC Resistance 1.16 ratio (> 0.80)
Fattore V 132.00 (70-130)
Fattore VII 106 (70-130)
Fattore X 123 (70-130)
Kaoling clotting time 0.86 ratio (fino a 1.20)
veleno di vipera Russel 1.05 ratio (fino a 1.20)
Omocisteina (ELISA) 10.00 (5-14)
Antisfosfolipidi IgG 2.69 (0-10)
Antiafosfolipidi IgM 2.57 h (0-10)
Genotipo
DNA estratto da sangue periferico
Variante genetica FV:G1691A (Leiden) assente
Variante genetica Protombina: G20210A eterozigosi
Variante genetica MTHFR: C677T eterozigosi

Ho notato che ci sono dei valori più alti e sono abbastanza preoccupata .Vi chiedo, se possibile, un giudizio su questi esiti e Vi aggiungo che mi è stato consigliato di assumere Cardirene 75 dopo aver constatato che ho un PFO.
In attesa di una Vostra risposta, Vi saluto cordialmente e vi ringrazio anticipatamente.


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Distinguiamo le due cose: lei ha una predisposizione alla trombosi ed è quindi opportuno che quantomeno non fumi qualora fosse fumatrice.
L assunzione di acido colico potrebbe esserle utile. Per ciò che invece riguarda il reperto eco è opportuno che lei non esegua imersio i in acqua e che parli con il suo cardiologo circa la opportunità della chiusura di questo piccolo difetto interatriale
Cordialità cecchini
[#2] dopo  
Utente 118XXX

Iscritto dal 2009
Gentilissimo Dottore Cecchini,
Le chiedo di scusarmi per non aver risposto prima ma ho avuto dei seri problemi familiari.
Ho letto la Sua risposta e La ringrazio per avermi consigliata .Farò i dovuti controlli e parlerò col mio cardiologo per questa eventuale chiusura del difetto interatriale.
Adesso La saluto cordialmente ringraziandola ancora una volta per la disponibilità , cortesia che ha avuto nei miei confronti.