Utente 200XXX
Salve, da mesi ho problemi alla mano destra.
Il 25 gennaio sono stata operata al Tunnel Carpal. Subito dopo l'intervento la mano mi si è gonfiata tantissimo e ho avvertito un forte dolore fra l'anulare e il mignolo.Poi mi si è formato un grosso "piastrone" intorno alla cicatrice che ho curato con 5 infiltrazioni di cortisone. Adesso il piastrone è quasi sciolto anche se al tatto ho ancora forte dolore, ma ho ancora dolore fra l'anulare e il mignolo e al polso, sopratutto nella parte in corrispondenza di quese ultime due dita. Mi si è anche formato un ispessimento nel palmo in corrispondenza dell'anulare e il mignolo. Ieri mi è stato diagnoticato il morbo di Dupytren e mi sono state prescritte 2 infiltrazioni di cortisone su questo cordone. Mi chiedo: è possibile che dopo il Tunnel Carpale sia sopravvenuto il Dupytren? L'intervento può averlo causato o stimolato?
Grazie per il supporto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,

no, non esiste alcun rapporto tra le due patologie.
Se effettivamente si tratta di un Dupuytren, questa è una malattia a carattere ereditario che predilige il sesso maschile e che generalmente interessa le ultime due dita.

Se la diagnosi verrà confermata, si tratta di una semplice coincidenza.

Cordiali saluti.