Utente 207XXX
Buongiorno dottore nel mese di marzo ho avuto una trauma al polso dx e ho eseguito 2 RMN e dall'ultima risonanza è risultato ciò: Si conferma marcata disomogeneità del complesso cartilagineo triangolare dei polso in relazione ad alterazione di tipo degenerativo con inserzione periferica ulnare mal definita al pari dei menisco omologo(non se ne può escludere rottura parziale).Sono tuttavia anche riconoscibili,oltre a una moderata varianza ulnare positiva,aspetto tozzo,irregolare(esito di remoto trauma?)e prominente dell'apofisi stiloide ulnare(lungezza di 8 mm.)con segni di condromalacia e piccole cisti di natura degenerativa sul profilo mediale dell'osso piramidale e sullo stesso processo stiloideo,associati a sinovite limitrofa e a moderato versamento, quest'ultimo maggiormente rappresentato nei recesso piso-piramidale, il tutto rapportabile a sindrome da impatto dell'apofisi stiloidea ulnare di medio-alto grado. Non evidenti segni certi di rottura dei legamenti intrinseci carpali ed in particolare del legamento luno-piramidale mentre è da segnalare flessione dorsale del semilunare (DISI) come per segni di instabilità carpale. Mi è stato consigliato di fare fisioterapia dopo due mesi di riposo, è utile? Che cosa devo fare, dato che ancora provo dolori persistenti? Grazie!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Probabilmente le conviene insistere con la fisioterapia ancora per un pò, ma se non dovesse migliorare, potrebbe esserci l'indicazione a una esplorazione chirurgica per via artroscopica, per falutare l'esatta portata dei danni e, eventualmente, porvi rimedio.

Cordiali saluti.