Utente 109XXX
Gentili medici,

è da circa due settimane che oltre alle mie 'classiche' extrasistoli, ho un dolore fisso in alto al pettorale SX, a volte dal centro del petto fino alla spalla SX. Inoltre ho un dolore alla sinista del collo che spesso è collegato alla mascella, sempre a SX. siccome sono parecchi giorni che la situazione non varia, vorrei sapere se questi sintomi sono da ricondurre a cause cardiache o altro.

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La lunga durata del dolore non depone per un dolore di tipo cardiaco, così come la sua giovane eta'. Tuttavia dato il suo fortissimo sovrappeso parli con il suo curante per programmare una ECG sotto sforzo, specio se lei avesse familiarità per infarti od ictus o fosse fumatore.
Cordialità
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
No dottore, non fumo e non bevo, e nella mia famiglia nessun caso di quelli da lei citati. L'unico mio vizio è il cibo. Ora però sono a dieta, ho giù perso 2 chili.

Insomma (nei limiti di una diagnosi a distanza) lei escluderebbe un'origine cardiaca per i miei sintomi?

Potrebbe c'entrare qualcosa il fatto che il mese scorso mi è stata diagnosticata una gastrite cronica con esofagite e duodenite?
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
si puo' darsi, ma proprio per essere tranquillo, programmi una prova da sforzo
arrivederci
cecchini
[#4] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Gentili dottori,
ho fatto una visita cardiologica mercoledì. Il cardiologo ha ascoltato la mia patogenesi, gli ho spiegato tutto, mi ha fatto un ECG e ha detto che è regolare, mi ha chiesto se soffrissi di cattiva digestione e io gli ho detto che ho gastrite cronica ed ernia iatale con esfagite, mi ha detto quindi che soffro di quella che i cardiologi chiamano 'sindrome gastro cardiaca'.

Poi mi ha tastato con le dita il torace, io ho provato dolore, anche se non era proprio uguale a quello che provo di solito, e lui ha detto che devo avere una nevralgia dovuta o a posture sbagliate (che sicuramente assumo) o a freddezza dovuta a sudorazioni.

Poi mi ha chiesto se ho fatto un ecocardiogramma, e gli ho detto di sì, l'ho fatto circa un anno fa (dai 10 ai 12 mesi fa). Ho fatto anche una prova da sforzo sempre meno di un anno fa, e tutto era nella norma.

Lui ha valutato ancora attendibili quei referti, dicendomi che li avevo fatti 'poco fa'. Mi ha solo detto di fare un Holter per vedere quante extrasistoli ho al giorno per valutare se è il caso di prendere anti aritmici.

Poi gli ho chiesto perchè sento il rumore del sangue pulsare all'orecchio SX quando faccio uno sforzo (anche se sollevo un peso di 5 chili dal pavimento ad un tavolo), mi pare che si chiami acufene pulsante, e lui mi ha detto che è normale perchè varia la pressione (ma io non l'ho mai sentito prima), e riguardo ai formicolii che avverto alla mano e piede sx mi ha detto che potrebbe essere sempre la postura, consigliandomi di fare una radiografia alla colonna vertebrale.

Come valutate la situazione voi?

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Concordo perfettamente con il Collega che lo ha visitato.
Cordialmente
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#6] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Finiti TUTTI gli accertamenti consigliati dal cardiologo (che hanno assolutamente la precedenza) provi a fare una visita gnatologica. Forse l'articolazione temporomandibolare potrebbe essere causa di UNA PARTE DELLA SINTOMATOLOGIA da Lei descritta.
Saluti
[#7] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Gentili dottori,
vi ringrazio per la prontissima risposta.

Vorrei solo chiedervi due cose:

1) Per escludere malfunzionamenti al sistema circolatorio (stenosi, ostruzioni ecc.) visto che avverto quella cosa all'orecchio sx, che visite dovrei fare?
2) Cos'è una visita gnatologica?
[#8] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Provi a leggere http://www.danieletonlorenzi.it/?p=79 magari può aiutarla. Non prenda questa cosa come se fosse la più importante, controlli solo come ultima cosa dopo aver fatto tutti gli altri esami.
[#9] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Gentili dottori,

stamattina sono andato al centro vicino casa per montare l'Holter cardiaco. Mercoledì scorso ho fatto la visita cardiologica con ECG, mi disse il cardiologo che era tutto apposto.

Stamattina però montre montavo l'apparecchio, l'operatore che me lo stava montando dopo aver visto per qualche secondo il grafico digitale dell'ECG appena partito, mi ha chiesto: "Ma mica hai il Blocco di branca destro? per caso il cardiologo te lo ha diagnosticato?".

io l'ho guardato perplesso non sapendo manco di cosa stesse parlando, al che gli ho detto che secondo il cardiologo (dello stesso istituto) non c'era niente nell'ECG. Lui mi ha risposto che gli era sembrato di vedere il BBD nel display dell'apparecchio, poi però mi ha detto che in effetti il display non è come l'ECG , volendomi tranquillizzare intendendo che forse ha visto male lui, e dopo ho insistito perchè mi spiegasse cos'è questo blocco di branca destro (lui non voleva dirmelo, alla quarta volta me lo ha detto).

Mi ha detto che ce l'ha anche lui e che ce l'hanno anche gli atleti.

Premesso ora che non so se l'operatore fosse anche un cardiologo (il cardiologo vero e proprio del centro diagnostico non c'era) e quindi avesse le conoscenze in merito, volevo chiedervi:

Possibile che n'ell ECG fatto mercoledì scorso non sia comparso niente di anomalo e che invece in 3-4 secondi di Holter appena acceso e avviato (tra l'altro tramite un picolo display digitale) si vedesse un problema come il BBD ?

Poi volevo chiedervi anche:

L'Holter ECG è migliore di un ECG normale (che in media dura 10-15 secondi) , ovvero permette di avere un tracciato uguale a quello di un normale ECG ? (ovviamente prolungato per 24 ore)

In ultimo:

io sudo molto, e oggi fa caldo, mi preoccupo per gli elettrodi adesivi... il nastro applicato sopra ha già ceduto, ora resta solo l'adesivo degli elettrodi veri e propri.. cosa posso fare per arrivare a domattina con gli elettrodi ancora attaccati?
[#10] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
lei mi pare molto agitato, e mi pare anche che lei ponga delle domande poco serie. Se i cerotti si staccano, ne metta degli altri...c'e' bisogno di chiedere cosa fare via internet?
Arrivederci
[#11] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Ha risposto solo alla domanda meno importante, e per altro anche mettendo in dubbio l'intenzione della domanda stessa.

Guardi dottore che stiamo parlando di un elettrocardiogramma e di elettrodi, non è il solito 'cerottino' sulla ferita, e non essendo io un medico-cardiologo, perciò chiedevo come procedere se dovessero staccarsi.

Comunque, senza metterci a fare discussioni inutili, cosa può dirmi riguardo le prime due domande sul BBD?
[#12] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
la rilevazione e peggio ancora la interpretazione di un tracciato ECG su un piccolo monitor digitale fatto - per lo piu' - da una persona che non solo non e' cardiologo , ma non e' neppure medico, non ha alcun valore.
Per cio' che riguarda gli elettrodi, non sarebbe stato meglio dare un colpo di telefono alla struttura presso la quale ha applicato l' Holter?
Saluti
cecchini
[#13] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Ha ragione! non so come ho fatto, ma non ci ho proprio pensato... allora chiamerò il centro per vedere cosa mi consigliano per gli elettrodi.

Dunque attenderò il referto sull' 'holter' del mio cardiologo del centro analisi per capire il quadro, e non mancherò di riferirgli l'accaduto sull'interpretazione da parte dell'operatore, credo che non si possano spaventare inutilmente i pazienti come ha fatto lui.

La ringrazio per la sua risposta.