Utente 208XXX
Buon giorno, io ho assunto finasteride 1 mg per 3 mesi che mi ha causato problemi a raggiungere e mantenere l'erezione, problemi che persistono anche ora che ho interrotto il trattamento da un mese e mezzo. ho consultato un andrologo che mi ha prescritto le analisi per testosterone che risultava molto alto, prolattina medio alta intorno al 13 (non ricordo le unità di misura ma penso sono le stesse per tutti) e lh molto basso 1,7 quando il "valore minimo" è 1,5. ora non è che per caso questi esami sono insufficienti ad esempio ho letto che la finasteride inibisce la produzione di dht e di un enzima che non ricordo come si chiama. non dovrei fare un esame appunto per vedere i valori del dht e di tale enzima o anche di qualche altro ormone che non mi ha detto il medico? e i 3 valori che ho riportato come li giudicate?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mario De Siati
32% attività
20% attualità
16% socialità
ALTAMURA (BA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
Gentile signore, non credo che la finasteride assunta per tre mesi e al dosaggio di 1 mg possa aver influito così negativamente sulla sua erezione e comunque ,una volta sospesa ,dopo un mese e mezzo , la sua attività(della finasteride) sarebbe ormai completamente annullata.

Distinti saluti.
[#2] dopo  
Utente 208XXX

Iscritto dal 2011
e riguardo i valori ormonali, soprattutto lh e prolattina sono nella norma? non servirebbe conoscere altri ormoni?
[#3] dopo  
Dr. Mario De Siati
32% attività
20% attualità
16% socialità
ALTAMURA (BA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
La prolattina può variare in relazione e vari stimoli stressanti, non si agiti e se i disturbi dovessereo persistere vada da un andrologo senza eseguire esami autoprescritti.

Distinti saluti