Utente 154XXX
buon giorno,
avevo precedentemente scritto per dei gonfiori comparsi a mio fratello nel marzo dell'anno scorso. mio fratello è stato ricoverato per diverse settimane in ospedale e non hanno saputo dare una spiegazione alla comparsa di questi pomfi. lo hanno dimesso e non sappiamo tuttora cosa sia successo. dunque tutto iniziò con una mononucleosi infettiva per il quale fu curato con antibiotici e cortisone. subito dopo l'inizio della cura cominciarono ad insorgere dei gonfiori, che sembravano essere di origine reumatica perche localizzati alle articolazioni. i gonfiori compaiono in seguito anche in altre zone in cui non vi sono articolazioni come le labbra, la pianta dei piedi ed i palmi delle mani. in seguito cominciano a comparire delle macchie in rilievo con bordi rossi e bianche al centro e queste scomparivano come partendo dal centro ed i bordi si facevano sempre piu piccoli fino a scomparire. pensavano si trattasse di orticaria gigante e l'hanno curato con antistaminici ma nessun risultato. a questo punto i sospetti furono dei piu vari ma senza conferma diagnostica. cominciarono una cura con nurofen sciroppo e lo dimisero con l'idicazione di continuare la somministrazione. via via queste macchie scompaiono del tutto nell'arco di un mese circa dalla dimissione. quindi finisce li. non ha piu nessun episodio. quest'anno poco piu di un mese fa, si rompe il polso ed ingessano il braccio. pochi giorni dopo l'ingessatura accusa prurito e pensiamo sia normale, tutti abbiamo avuto prurito con le ingessature. lui però nn completa i 20 giorni di gesso perche il prurito è diventato insopportabile. toglie il gesso e il braccio è tempestato di piccoli pomfi, simili a punture di insetto ma piu piccoli, di colore rosso-violaceo e inoltre il braccio è gonfio. comincia gli antistaminici e il cortisone e i ponfi si asciugano piano piano, ma di tanto in tanto manifesta reazioni allergiche anche al collo, dietro l'orecchio e in altri siti. 9 giorni fa sono ricomparsi i gonfiori/pomfi rosso scuri e pruriginosi di diametro varabile (1-3 cm) identici a quelli dell'anno precedente. prende una compressa di formistin alla sera e ha cominciato il nurofen di nuovo. io mi chiedo: di cosa si tratta? allergia, orticaria, angioedema, patologie legate al sistema immunitario, ...? a chi dobbiamo rivolgerci per avere chiarezza finalmente?
Ps: per riassumere nel miglior modo possibile ho omesso i risultati delle analisi che nella maggior parte dei casi erano normali, ma sono pronta a fornirvi qualunque indicazione che possa esservi utile.
mio fratello adesso ha 15 anni ed è spaventato perche non sa cosa gli stia succedendo, potete aiutarci?
vi ringrazzio immensamente in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Non mi sembra preoccupante ma sicuramente molto fastidioso.
Sembra proprio un'orticaria recidivante ricomparsa dopo lo stress.
La terapia con antistaminici è da proseguire per uno-due mesi. Localmente può mettere crema cortisonica.
Non servono molto gli esami ematici.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 154XXX

Iscritto dal 2010
Gentilissimo Dr. Schroeder,
la ringrazio per la risposta tempestiva. la ringrazio anche per avermi rassicurata e per le indicazioni terapeutiche. spero tutto si risolva. solo un'altra domanda: consiglia di effettuare prove allergiche di qualche tipo?
[#3] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
In questo momento non servono. Si possono fare le cutireazioni con aeroallergeni ma tra 2-3 mesi oppure qualche esame del sangue.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 154XXX

Iscritto dal 2010
Grazie ancora.
Cordiali saluti