Utente 500XXX
A mio marito, 34 anni, in tenera età è stata diagnostica l'aorta bicuspide. Si è sempre sottoposto a visite di controllo annuali. Qualche anno fa, all'ennesimo controllo gli è stato prescritto il controllo triennale.
L'ultimo ecocardiogramma (2005) ha evidenziato un'insufficienza di grado lieve-moderato e una stenosi di grado lieve.
Da qualche mese a questa parte, mio marito lamenta spesso uno stato di stanchezza continuo (spossatezza)con lunghi tempi di recupero.
Vorremmo sapere se questi potrebbero essere sintomi di un aggravamento della situazione clinica e cosa dovremmo fare

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Daniele Gabrielli
24% attività
12% attualità
8% socialità
()
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
L'ecocardiogramma eseguito nel 2005 non giusticherebbe la spossatezza descritta.
Esegua un ecg, ripeta l'ecocardiogramma e mi comunichi l'entità del rigurgito aortico ed il grado di stenosi valvolare aortica, precisando gradiente max, medio, stima dell'area valvolare ed altri eventuali dati alterati.
In attesa.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 500XXX

Iscritto dal 2007
Dr. Gabrielli la ringrazio e le farò avere le infromazioni che ha richiesto appena possibile.