Utente 499XXX
Buongiorno Egregi Dottori,
vi scrivo per chiedere consulto riguardo lo spermiogramma di mio marito, 35 anni, che nel 2000 ha preso una pallonata sui testicoli.
Allego spermiogramma effettuato nel 2000 e quello effettuato una 20 di giorni fa.
Quello che vorrei sapere è cosa ne pensate circa la situazione della sua fertilità in quanto io e mio marito desideriamo avere un figlio.
Navigando nel sito, ho trovato che la diagnosi "ASTENOZOOSPERMIA" è la modificata motilità degli spermatozoi (vuol dire che sono più lenti, giusto? Almeno questo è quello che ci ha detto il nostro medico di base e la mia ginecologa), mentre la diagnosi precedente era "TERATOZOOSPERMIA".
Ci hanno detto che la situazione è migliorata, la qual cosa ci ha rincuorato.
1) Mi chiedo: se un spermatozoo di quelli anomali (che sia anomalo nella testa, pezzo intermedio o della coda)feconda l'ovulo, significa che il nascituro potrebbe avere dei problemi? O essendo gli stessi anomali non sono in grado di fecondare l'ovulo?

Speriamo in un vostro riscontro positivo e ringraziando anticipatamente porgiamo cordiali saluti.

PRELIEVO DEL 11.10.2000 - ESAME INFERTILITA'
-----------------------------------------------

CARATTERI GENERALI DELLO SPERMA

Periodo di astinenza 4 giorni
Volume 2.0 ml
Coaguli Assenti
Tempo di fluidificazione 20 minuti
pH * 8.5 U
Colore Grigiastro
Viscosità Normale
Lunghezza filamento 0 cm.
Numero spermatozoi 120.0 milioni/ML
Numero spermatozoi nell'eiaculato 240.0 milioni

MOTILITA' DELLO SPERMA

progressiva rettilinea a 60 min. ** 8 % microscopia ottica
progressiva non rettilinea a 60 min. 57 %
progressiva totale (rettilinea/non ret.) 65 %
"in situ" a 60 min. 9 %
immobili a 60 min. 26 %
motilità totale a 60 min. 74 %
progressiva rettilinea a 120 min. 8 %
progressiva non rettilinea a 120 min. 46 %
"in situ" a 120 min. 18 %
immobili a 120 min. 28 %
Motilità totale a 120 min. 72 %

CELLULE DELLO SPERMA

Cellule rotonde 1.93 milioni/mL citometria a flusso (2)
cellule rotonde/spermatozoi 1.6 %
spermatogoni Assenti
Spermatociti Presenti
Spermatidi Assenti
Leucociti 2015 migliaia/mL citometria a flusso
Vitalità 82 % citometria a flusso

ANOMALIE DELLA TESTA

Forma allungata 13 %
Forma piriforme 15 %
Macrocefalo 0 %
Microcefalo 2 %
Forma duplicata 0 %
Forma irregolare 10 %
Acefali 0 %
Senza acrosoma 7 %

ANOMALIE DEL PEZZO INTERMEDIO

Appendici citoplasmatiche 10 %
Angolazioni 13 %

ANOMALIE DELLA CODA

Coda assente 0 %
Coda corta 7 %
Coda arrotolata 2 %
Coda duplicata 0 %

MORFOLOGIA SPERMATOZOI

Forme normali * 21 %
Forme patologiche 79 %

CONCLUSIONI DIAGNOSTICHE Teratozoospermia

Note informative:
Riferimenti bibliografici
1) World Health Organization. WHO laboratory manual for the examination on human semen-cervical mucus interaction. 3rd ed. Cambridge: The Press Syndacate of University Cambridge, 1993
2) F. Ferrara, R. Daverio, G. Mazzini, P.A. Bonini e G. Banfi. Automation of human sperma cell analysis by flow cytometry Clin. Chem. 1997; 43: 801-7.

ZINCO SPERMATICO * 258 mg/L assorbimento atomico


PRELIEVO DEL 7.11.2007 - ESAME INFERTILITA'
------------------------------------------------

CARATTERI GENERALI DELLO SPERMA

Periodo di astinenza 4 giorni
Volume * 1 mL
Coaguli Presenti
Tempo di fluidificazione Il campione fluidifica
normalmente (entro i 20
minuti)
pH 8 U
Colore Grigiastro
Viscosità Normale
Lunghezza filamento 0 cm.
Numero spermatozoi 203.2 milioni/mL
Numero spermatozoi nell'eiaculato 203.16 milioni/eiac.
Cellule rotonde 0.01 milioni/mL
Leucociti 17 971 miglia/mL
Vitalità 85 %

MOTILITA' DELLO SPERMA

Progressiva rettilinea a 60 min. * 0 %
Progressiva non rettilinea a 60 min. 41 %
motilità rettilinea totale a 60 minuti *41 %
"in situ" a 60 min. 16 %
immobili a 60 min. 43 %
motilità totale a 60 min. 57 %
progressiva rettilinea a 120 min. 14 %
progressiva non rettilinea a 120 min. 17 %
"in situ" a 120 min. 5 %
immobili a 120 min. 64 %
motilità totale a 120 min. 36 %

MORFOLOGIA SPERMATOZOI

Forme normali 30 %
Forme patologiche 70 %

CONCLUSIONI DIAGNOSTICHE Astenozoospermia

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara Signora,sostanzialmente non vi sono significative differenze interpretative tra i due spermiogrammi.Infatti entrambi evidenziano una ridotta motilità progressiva (astenospermia)ed una percentuale di forme normali ai limiti della normalità (teratozoospermia).Non si allarmi su possibili malformazioni fetali in quanto,di norma,le forme anomale non arrivano a fecondare.Piuttosto,non vedendo comparire la figura di un andrologo,inviti Suo marito a sottoporsi ad un attento controllo presso uno specialista con specifiche competenze ed esperienza nel campo della riproduzione maschile.Cordialità
[#2] dopo  
Dr. Patrizio Vicini
44% attività
16% attualità
16% socialità
GROTTAFERRATA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Cara lettrice
Gli spermatozoi patologici non sono fecondandanti e quindi non provocano alcuna alterazione fetale,inviti suo marito ad effettuare una visita specialistica per una corretta diagnosi.
Cordiali saluti

Dott.Patrizio Vicini
www.patriziovicini
[#3] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
il dato che emerge dall'esame dell'ultimo liquido seminale è la astenozoospermia. Per rispondere alla Sua domanda, Le ribadisco che non vi è nessuna correlazione fra teratozoospremia e malformazione fetale. Da questo punto di vista stia tranquillissima.
Detto questo però, e senza nulla togliere alla figura del Suo Ginecologo delo Suo medico di famiglia, perchè il Suo compagno non è seguito da uno specialista Andrologo? Il dato anomalo in questione dovrebbe trovare una spiegazione eziopatogentica e comunque richiedere un trattamento teso al suo miglioramento. Indugiare in questi casi può risultare dannoso e pericoloso per la fertilità del Suo compagno in futuro.
Ci tenga informati dell’evoluzione del storia clinica, se lo desidera.
Auguri affettuosi per tutto ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice ,
mi associo alla considerazioni fatte dai colleghi Izzo e Martino. Se posso poi darle un altro consiglio per avere più informazioni su questo tipo di tematiche potrebbe anche leggere il semplice manuale , scritto dalla ginecologa Elisabetta Chelo, "Quando i figli non arrivano" , CIC edizioni internazionali , Roma.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org


[#5] dopo  
Utente 499XXX

Iscritto dal 2007
Ringrazio tutti voi Dottori Izzo, Vicini, Martino e Beretta per i vs preziosi consulti.
Vorrei chiedervi un'altra informazione: io e mio marito siamo stati informati che esistono delle pastiglie che risolvono in parte il suo problema, ma abbiamo anche pareri discordanti.
Il ns. medico di base sostiene che costano molto e non si ottengono grandi benefici.
Voi cosa ne pensate?

Spero che la prossima volta che vi scriverò sarà per una bella notizia!
Sarebbe il più bel regalo di Natale che io e mio marito possiamo desiderare :-))))))))


[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara Signora ,
non esistono pastiglie miracolose per questo tipo di problematiche . Prima bisogna capire la causa della dispermia di suo marito e poi si imposta la terapia.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org

[#7] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
spero che la Sua si possa considerare una battuta :)
Non posso considerare una battuta quello che invece Le viene consigliato dal Suo Medico di famiglia. Sono molto curioso. VuoLe chiedere al Suo medico di cosa si tratterebbe? E quanto costerebbero? E dove si troverebbero? Magari me lo può comunicare ... ovviamente utilizzando una casella postale non pubblica, per ovvio rispetto della privacy di tutti.
Le faccio gli auguri più belli per l'avversarsi del Suo desdierio
Affettuosi saluti
Prof. Giovanni MARTINO
[#8] dopo  
Dr. Patrizio Vicini
44% attività
16% attualità
16% socialità
GROTTAFERRATA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Sono molto curioso anche io, forse impariamo una cosa nuova!
[#9] dopo  
Utente 499XXX

Iscritto dal 2007
Purtroppo non era una battuta....
E' passato diverso tempo, ora non ricordo bene esattamente da chi era nata questa informazione (devo chiedere a mio marito, sicuramente lui se lo ricorda, veniva da qualche sua fonte).
Per dettagliare, non è il medico di base che ci ha proposto queste pastiglie, noi gliene abbiamo parlato, e lui ci ha detto, non ricordo le testuali parole: ci ha confermato della loro esistenza non segnalandoci il nome del farmaco, ma che le stesse miglioravano la motilità o la fertilità in sè (non ricordo bene) e che erano farmaci costosi che davano scarsi miglioramenti (questo me lo ricordo bene).
A questo punto sarei curiosa anch'io di sapere....
Che forse abbia frainteso la "funzionalità" di queste pastiglie?
Però di pastiglie legate al discorso "figli" ne abbiamo parlato... questo me lo ricordo bene... è stato proprio a giugno, il giorno in cui siamo andati a richiedere la ricetta per fare tutti gli esami che ci aveva prescritto la ginecologa...
Ne parlerò con mio marito e vi farò sapere.
Grazie
Saluti


[#10] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
bene, allora attendiamo prossime notizie in merito.
Affettuosi saluti ad entrambi ed un cordialissimo saluto
Prof. Giovanni MARTINO
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice ,
comunque a questo punto , se non ancora fatta , oltre alla vista ginecologica è importante una attenta e diretta valutazione da parte di un andrologo esperto in patologia della riproduzione umana.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#12] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
a parte le curiosità, purtroppo lecite in chi fa questo mestiere,
attendiamo davvero una buona notizia!
Speriamo che il prossimo Natale oltre che serenità, porti alla Vostra coppia il regalo più bello.
Affettuosi saluti
Prof. Giovanni MARTINO
[#13] dopo  
Utente 499XXX

Iscritto dal 2007
Gentile Dr. Martino la ringrazio per il buon augurio!
A tutti auguro un sereno e felice Natale.
A risentirci alle prossime news.

[#14] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
anche a Lei affettuosi auguri per un Sereno Natale ed un felicissimo Nuovo Anno
Cordialmente
Prof. Giovanni MARTINO