Utente 156XXX
Salve,
ho un piccolo problema con un orzaiolo alla palpebra superiore sinistra. Non riesco a far passare definitivamente la piccola infezione, nel senso che ho avuto un piccolo fastidio circa 3 settimane fa, ma non facendoci caso, la cosa si è risolta da se. La settimana scorsa la cosa si è ripresentata, stavolta facendo tutto il percorso tipico del fastidio, prurito, puntina bianca e conseguente guarigione. Per diminuire il fastidio ho usato una pomata oftalmica cortison-chemicetina, ma (forse sbagliando) ho smesso l'applicazione quando ho visto il tutto in via di guarigione. Questa sera mi sono accorto che ho di nuovo un piccolo fastidio e il piccolo gonfiore si è ripresentato, dovrei forse ricominciare ad applicare la suddetta pomata e continuare per qulche altro giorno dopo la guarigione ?
Oppure mi consigliate di consultare un oculista e cambiare farmaco?
Grazie, Distinti Saluti
[#1] dopo  
Dr. Enrico Rotondo
40% attività
4% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Buonasera, se fosse un orzaiolo probabilmente sarebbe già passato, è possibile che sia un calazio (infiammazione di una ghiandola lacrimale), continui per qualche giorno la pomata e faccia degli impacchi con acqua calda (non tiepida), se non passa è meglio consultare un oculista.

cordialmente
[#2] dopo  
Utente 156XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio moltissimo,
avevo letto di questo calazio, ma ho chiesto perchè non ho mai sofferto di orzaiolo , e poi pensavo fosse dovuto anche a un fattore di stress, visto che sono in pieno periodo di esami universitari..
Le vorrei chiedere, esiste un modo per accorgermi se si tratta di un calazio o meno solo guardandolo o monitorandone l'evoluzione?
Infine, perdoni l'ignoranza, non so come si fanno questi "impacchi di acqua calda", dovrei usare un panno o qualcosa del genere?
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Enrico Rotondo
40% attività
4% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
L'orzaiolo è generalmente sul bordo palpebrale è centrato spesso da un ciglio ed è molto dolente. Gli impacchi può farli con un panno o cotone idrofilo bagnati con acqua calda per circa 5/10 minuti, poi applichi la pomata. Lo stress e la cattiva alimentazione aumentano l'incidenza dei calazi.
cordialità
[#4] dopo  
Utente 156XXX

Iscritto dal 2010
Infatti nel mio caso non posso parlare di dolore, solo un piccolo fastidio e un gran prurito nella fase intermedia, a tratti durante la giornata.
"Lo stress e la cattiva alimentazione aumentano l'incidenza dei calazi."
Purtroppo è la descrizione della mia vita nell'ultimo mese :), seguirò i suoi consigli e lo tratterò con cura in attesa della fine del periodaccio
La ringrazio infinitamente
Saluti