Utente 497XXX
salve, come da titolo, vorrei capire quanto sopravvie lo sperma a contatto con la saliva (in bocca per intenderci). ho letto che a contatto con l'acqua muore immediatamente, mentre con l'aria ci vuole del tempo (giorn?!... anche questo mi è poco chiaro).
Nonostante non si tretta in senso stretto di un consulto medico, sono informazioni che possono tornare utili anche al resto degli utenti, aspetto quindi qualche indicazione.
grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Pur non comprendendo l'utilità di tali informazioni per gli altri utenti,Le rispondo che studi validati in tal senso non sono stati eseguiti...forse per indisponibilità di volontari.Ricordo,però,che un famoso tennista tedesco fu costretto a riconoscere il figlio avuto dopo un rapporto orale con la partner,che aveva gelosamente conservato il prezioso seme...Cordialità
[#2] dopo  
Dr. Mirco Castiglioni
28% attività
4% attualità
12% socialità
SARONNO (VA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
La domanda è curiosa , ma la risposta del dott. Izzo è oltre che spiritosa decisamente intrigante.

Gli spermatozoi sono cellule vitali e rimangono tali entro piccole variazioni di temperatura , umidità, molarità e acidità. Gli spermatozoi che non si trovano in tali situazioni o che sono sottoposti alle forze distruttive degli enzimi contenuti nella saliva non possono sopravvivere che pochi minuti.

Mi viene da chiederle se la sua curiosità sia dettata dal pensiero che la partner possa autoinseminarsi con lo sperma contenuto nella propria saliva ( come nel caso del tennista ) o perchè ipotizzi una possibilità di comunicazione oro-tubarica fortunatamente assente in natura.

Cordialità.
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
concordo con il collega Castiglioni
[#4] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Caro signore la invito a non entrare in agitazione inutilmente per questioni che possono soltanto suscitare ilarità e che non poggiano su nessuna prova scientifica.
Gli spermatozoi come tutte le cellule vivono e muoiono ciclicamente ma se presenti nel loro ambiente vitale, quando sono all'esterno la loro vita è davvero contata al minuto!
Cordiali saluti,
dott Daniele Masala.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
un'ulteriore informazione e curiosità riguarda invece la vitalità degli spermatozoi nelle vie genitali femminili che è stimata intorno alle 72 ore (tre giorni!).
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#6] dopo  
Utente 497XXX

Iscritto dal 2007
la mia paura non è legata ad un ipotetico collegamento oro-vaginale ma a contatti che possono succedere il rapporto orale, involontariamente, quali sputacchi etc.
vorrei però concentrarmi sulla risposta del dott.Masala, avendo io letto su altre fonti (piu o meno attendibili--->internet) che lo sperma anche al di fuori dell'ambiente naturale e dalla cavità genitale possa sopravvivere ben piu di qualche minuto... ora però, visto l'intervento di un vero dottore (nonostante le fonti telematiche fossero piu che atendibili trattandosi di altri siti di medicina) mi sorgono dei dubbi...
grazie.
[#7] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
quello che il Collega IZZO proprone come ipotesi possibile nella Sua risposta a me risulta accaduto anche in altri casi finiti poi davanti ad un giudice per riconoscimento di paternità. Non ci scherzerei troppo su. In definitiva non mi sentirei di escludere, in tutta coscienza, che lo sperma depositato nel cavo orale dopo fellatio, utilizzato immediatamente dopo la deposizione, abbia perso il suo potere fecondante. Credo che sarebbe un buon argomento di discussione giuridica.
Auguri affettuosi per un sereno Natale ed un felicissimo Nuovo Anno.
Un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO