Utente 216XXX
buonasera, sono una signora di 50 anni e da circa un mese accuso un rigonfiamento a livello superficiale nell'avambraccio sinistro (zona interna) di un paio di vene, una in particolare, che risultano un po' più sporgenti e ingrossate di quelle dell'avambraccio destro. Il rigonfiamento non si nota molto ma in tale zona provo spesso dolore. Non ho rossore nè zone livide nè nulla, le due vene (mi pare siano due) sono solo più sporgenti e verdi. La vena "principale" risulta poi comunque un po' più gonfia rispetto all'altro braccio anche andando dall'avambraccio al polso, ed il dolore "segue" la vena. A volte la notte o durante il sonno pomeridiano mi sveglio e mi rendo conto di avere la mano addormentata e formicolante, ed il dolore, che va a momenti, peggiora di notte ed è più intenso nel punto di massima sporgenza della vena, ossia la zona dell'avambraccio. Comunque, il dolore non è mai stato così intenso o duraturo al punto da farmi assumere un qualsiasi antidolorifico. Conduco una vita estremamente sedentaria, non ho subito traumi e sono molto magra. Non ho alcun sintomo oltre quelli citati, nè al petto nè alla spalla. Ringrazio per l'attenzione.
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Signora,
risulta difficile interpretare a distanza i sintomi da Lei lamentati, che evocherebbero tuttavia la possibilità di una irradiazione di tipo nevritico.
Credo che una valutazione dal vivo del suo Curante sia ineludibile.