Utente 212XXX
Agli inizi di luglio feci una visita cardiologica con ECG dove risultava tutto perfettamente normale, "neanche un leggero soffiettino" (testuali parole) dopo 2 settimane ho fatto anche la visita per il Certificato di idoneità sportiva agonistica e la dottoressa mi ha detto che ho un leggero soffio al cuore..Ora non so che pesci prendere perchè a settembre ho una visita militare per entrare nell'esercito e sono in dubbio sulla presenza o meno di questo soffio. Questo è il referto della visita cardiologica con ECG: (vorrei sapere sa da esso si può ricavare se ho davero questo soffio o no)

Ventricolo Sn: Spessore SIVd 6,7
Spessore PPd 6,5
Diametro telediastolico 42
Diametro telesistolico 27
Frazione di eiezione 62
Atrio Sn: Diametro AP 31
Aorta: Bulbo Aortico 29
Ao ascendente 30
DESCRIZIONE: versamento pericardico assente. Normali i diametri e i volumi del ventricolo sinistro. Normali spessori parietali. Cinesi segmentaria conservata. Funzione sistolica nella norma. Funzione diastolica nella norma. Atrio sinistri nei limiti. Bulbo aortico e aorta ascendente nei limiti. I lembi mitralici si muovono correttamente in diastole. Sezioni destre nei limiti. Vena cava inferiore di normali dimensioni e reattività.

Valvola mitralica: assenza di flussi patologici
Valvola aortica: assenza di flussi patologici. Valvola tricuspide.
Valvola tricuspide: assenza di flussi patologici. PAPs nei limiti.
Valvola polmonare: assenza di flussi patologici.

ECG: ritmo sinusale, 72 min, conduzione a-v normale, ripolarizzazione ventricolare normale, P.A. 110-70 mm Hg.
E.O. all'ascoltazione cardiaca toni puri, pause libere, al torace m.v.fisiologico.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente
Il reperto auscultatorio di soffio cardiaco, deve associarsi sempre ad un anomalo funzionamento di una valvola.
L'esame migliore per valutare la funzionalità valvolare e' l'ecocardiogramma, che lei ha eseguito e che ha escluso mal funzionamenti delle valvole. Stia tranquillo che con il referto ecografico da lei riportato non ci saranno difficoltà per la visita militare.
A disposizione per ulteriori consulti
[#2] dopo  
Utente 212XXX

Iscritto dal 2011
Grazie mille, mi ha tolto un peso. =)