Utente 126XXX
Buongiorno a voi
Mi chiamo Carmine ed ho 30 anni. Vi pregherei di esprimere un vostro parere su quanto mi succede.
Circa 3 anni fa accusavo questo problema. All’improvviso e senza una causa apparente iniziavo ad avvertire i battiti del cuore (come se fossero più forti) e ad avere il respiro più pesante. Mi sentivo spossato e anche sforzi minimi come alzarmi dalla sedia o sollevare qualcosa mi provocavano un aumento della frequenza cardiaca. Durava ore, a volte anche mezza giornata e poi andava via. Vedendo che si ripeteva con una certa frequenza ho poi fatto una visita da un cardiologo (generica, elettrocardiogramma più ecografica) che non ha riscontrato niente di strano. Dopo poco tempo il problema è sparito, per 3 anni praticamente nulla.
Adesso si è ripresentato, ed è un po’ più “invadente” rispetto ad allora. Prima di tutto è più frequente. E’ da circa 20 giorni che si presenta praticamente ogni giorno per diverse ore. Respiro pesante e battito non proprio regolare, ma adesso di tanto in tanto avverto anche delle lievi fitte alla parte sinistra del costato. Inoltre ogni tanto avverto anche come dei passaggi (di sangue?) sempre sulla sinistra del torace. Anche questa volta si presenta all’improvviso (l’altra sera guardavo la tv steso sul letto e stavo benissimo, poi piccola fitta a sinistra ed ha iniziato, all'improvviso). Non ho problemi a prendere sonno e a dormire la notte,ma capita che al risveglio la mattina dopo poco il problema riparte.

Sono tornato dal cardiologo la settimana scorsa (visita generica, elettrocardiogramma e ecografica) ed anche questa volta non riscontra assolutamente niente di anomalo dicendo che con ogni probabilità è conseguenza di stress. Faccio lavoro di ufficio ed in effetti negli ultimi mesi la pressione c’è stata ed ho un po’ abusato delle mie energie. Ovviamente ho abbassato i ritmi ma non mi sento tranquillo visto che ormai succede sempre, anche quando sono completamente tranquillo e rilassato.

Vi ringrazio per l’attenzione e saluto
Carmine

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
E' opportuno che lei esegua un Holter cardiaco delle 24 ore per verificare se in corrispondenza della sua sintomatologia ci fossero aritmie.
Cordialmente
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Dr. Federico Nardi
24% attività
0% attualità
12% socialità
VERBANIA (VB)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2011
La sintomatologia da lei descritta è atipica per patologia cardiaca.
Giusto rivolgersi al collega ed altrettanto giusto eseguire elettrocardiogramma ed ecocardiogramma, i quali descrivendo l'assenza di alterazioni, avvalorano ancor più l'ipotesi di assenza di patologia cardiaca.
Comunque, soprattutto se lei facesse attività fisica, le consiglierei un test ergometrico ed esami ematochimici di routine.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 126XXX

Iscritto dal 2009
Grazie mille per le risposte.

In un paio di occassioni (delle tante in cui è successo) ho anche avvertito una leggera tensione (non la definirei dolore) al braccio sinistro, cosa che mi ha preoccupato non poco.

Per rispondere al Dr. Nardi da 7 anni a questa parte non svolgo attività fisica (lavoro al pc) e considerando quanto mi succede non nascondo che ho paura a riprenderla.

Eseguirò gli esami del sangue settimana prossima

Vi ringrazio ancora
Carmine