Utente 356XXX
Ho 30 anni e da circa 15 sono affetta da una fastidiosissima dermatite alle mani che sembra proprio non voglia abbandonarmi. Vi illustrerò il mio problema cercando di essere più chiara e sintetica possibile.
Le mie mani, la destra in particolar modo, sono sempre secche, disidratate, e puntualmente sui polpastrelli si presentano dei piccoli ma molto dolorosi tagli che all'inizio sanguinano poi col tempo si cicatrizzano. Da circa un anno a questa parte poi si è aggiunto anche un altro problema cioè sia sul dorso che sul palmo delle mani compaiono delle bollicine sotto pelle che provocano un fastidioso prurito con conseguente irritazione della pelle con tutte le complicanze del caso. Aggiungo che molto spesso, specialmente in inverno, provo dei forti dolori alle mani anche soltanto sfiorandole. Per completezza d'informazione aggiungo che sto cercando una soluzione a questo mio problema ormai da anni, ma senza alcun risultato, anzi più passa il tempo e più la situazione peggiora. Ho spesso usato creme a base di cortisone che sicuramente hanno contribuito ad aggravare il problema in questione visto che la pelle è diventata molto sottile e sensibile. Sono stata visitata più volte anche dai medici dell'IDI, ma le cure non hannno dati i risultati auspicati.
Così dopo molte altre visite dermatologiche ho deciso di mia iniziativa di fare dei patch test e prove allergiche per verificare l'eventuale presenza di allergie. Ebbene sono risultata allergica al nichel. Cerco di evitarne il contatto più che posso ma visto che è presente anche nella maggior parte degli alimenti la cosa si fa più difficile. Chiudo sperando di aver esposto i punti più importanti del problema e spero in un Vostro aiuto rimanendo in contatto per eventuali chiarimenti.
Grazie in anticipo.
Arianna.
[#1] dopo  
Dr. Vittorio Crobeddu
28% attività +28
0 attualità +0
12 socialità +12
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Cara amica,dalla decrizione dettagliata mi sembra di poter affermare che il suo problema e'una dermatite da contatto delle mani indotta dal nichel.La soluzione al suo problema e' quella di allontanare la causa che ha indotto la dermatite cioe' il nichel.Il suo dermatologo le avra' sicuramente dato delle istruzioni in merito che dovra' rispettare scrupolosamente,pena l'invalidamento del risultato ottenuto.Inoltre,eviti assolutamente di utilizzare cortisonici senza il controllo medico e ulilizzi prodotti topici emolienti nikel-free.Saluti
[#2] dopo  
Utente 356XXX

Iscritto dal 2004
Egregio dottore,
la ringrazio innanzitutto per la risposta. Vorrei soltanto aggiungere alcuni particolari che mi sembra di aver trascurato nella precedente descrizione. Il mio problema alle mani si fa molto più evidente durante l'inverno, quindi con il freddo, quando la sudorazione sparisce completamente, o meglio, resta su tutte le altre parti del corpo ma non è affatto presente nelle mani neanche a seguito di forti emozioni. Durante l'estate la situazione tende lievemente a migliorare. Con gli anni inoltre ho notato che il contatto con l'acqua di mare (basta anche 1 sola settimana al mare) favorisce la cicatrizzazione delle ferite aperte ma, cosa per me molto importante, fa anche in modo che la pelle provata e rovinata torni ad essere quella di una volta, è come se si rinnovasse.
Non so se questo particolare possa avere dei nessi logici con l'allegria al nichel.
Volevo poi chiederle se in natura o in medicina esiste qualche sostanza che possa annullare o contrastare gli effetti del nichel. Ritengo sia un'impresa molto difficile evitarne completamente l'assunzione dato il numero cos' elevato degli alimenti in cui si trova.
Attendo dei consigli e la saluto cordialmente.
Arianna.
[#3] dopo  
Dr. Vittorio Crobeddu
28% attività +28
0 attualità +0
12 socialità +12
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Cara arianna(?),nn esistono in natura sostanze in grado di neutralizzare il nikel.Inoltre,il miglioramento dovuto ai bagni in acqua di mare e'possibile per i numerosi effetti biologici e terapeutici di cui e' dotata l'acqua salata del mare;basti pensare che esistono i centri di talassoterapia dove si eseguono trattamenti con acqua di mare purificata indicati per numerose patologie dermatologiche.saluti
[#4] dopo  
Dr. Marcello Stante
28% attività +28
4 attualità +4
12 socialità +12
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2005
Cara Arianna,
sono assolutamente d'accordo con il collega.
mi permetto di aggiungere che il Niche è sostanza ubiquitaria (anche sulle monete!!) e si può ridurre il contatto ma non evitarlo completamente, pena la eccessiva medicalizzazione del problema.
tuttavia credo che l'individuazione di particolari oggetti che lei tocca negli orari di lavoro e la loro sostituzione, l'impiego di guanti di cotone per uso dermatologico , l'impiego di sostanze che formano una barriera protettiva sulla cute delle mani (guanto naturale), ed i presidi terapeutici topici e sistemici a disposizione la aiuterebbero moltissimo, con notevole sollievo delle sue sofferenze.
le faccio i miei auguri e la saluto.
Dr Marcello Stante